Lago Culino


  • 47.1 km

    Distance

  • 635 m

    Min height

  • 1960 m

    Max height

  • 1324 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Itinerario che porta in uno dei posti piu tranquilli e rilassanti della valGerola.
Per arrivarci pero serve un po di sacrificio,pedalabilita in salita tra 70e80%.

La traccia parte da Rasura ma l'ideale e' partire da Sacco,volendo si puo partire ancheda Morbegno.

Caricata nuova traccia con partenza da Sacco.

Risalire la valGerola fino a Rasura e seguire le indicazioni per Bar Bianco.
L'asfalto termina in località' Ciani, bel punto di sosta con fontana; si sale per la sterrata fino al Bar Bianco dove inizia la parte più' impegnativa.
Spingere la bici sul sentiero lastricato che parte dietro la vasca x l'abbeverata in cima ai prati(indicazioni:sentiero ornitologico)poche decine di metri e si va e sx su bel sentiero pedalabile in terra battuta;fuori dal bosco alcuni strappi impegnativi e poi piegare a dx e in piano si arriva alla prima baita dell'alpeggio.
Si passa l'arrivo della teleferica,unpo pedalando e un po spingendo in una ventina di minuti si arriva alla baita piu alta ,seguire sempre indicazioni:lago Culino.
Si arriva su un bel sentiero che va a sx e tutto pedalabile porta alla Baita del Vent1801m
Qui inizia il sentiero tutto a spinta che in 20 minuti porta al lago e baita del Culino 1959m.

DISCESA

Girare sulla sponda del lago in senso orario e scendere poi senza traccia nella valletta sottostante con un torrentello e una zona paludosa.Seguire il torrentello fino a una costruzione incemento,presa dell'acquedotto,qui inizia un marcato sentiero in discesa che arriva sui prati dell'alpe Combanina e poi scende fino alla baita Cioff;girare a dx,indicazione:alpe Combana,
bel traverso in piano piccolo passaggio su roccia abbandonare sentiero per Combana e scendere a sx su sentiero molto molto floow nel bosco.
Un breve tratto lastricato preannuncia l'arrivo all'alpe Grasso,passare di fianco alla fontana passare le baite e scendere dritto per i prati per individuare l'entrata nel bosco del sentiero n115 inzia un tratto prima guidato e poi molto ripido quando si trova una staccionata il sentiero ritorna a essere piu facile.Seguire sempre segnavia bianco/rossi115 ai primi 3 bivi tenere la dx a quello succesivo andare dritto e poi ancora a dx e il 115 finisce su asfalto.
Pochi metri poi scendere a dx su sentiero poi mulattiera che arriva a Pedesina, prendere in discesa la provinciale della valGerola per alcune 100ntinaia di metri individuare sulla dx un"buco" nel guardrail scendere su sentiero passare davanti ad alcune abitazioni e poi su mulattiera attraversare strada sterrata,indicazioni:Gisol del Picch, passare di fianco alla chiesetta poi su un ponte fino ad arrivare agli impianti sportivi di Rasura.
Se si e' partiti da qui, risalire al paese; per scendere a Sacco continuare invece dritti e passato il museo VanSeraf risalire in paese.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10089


Route that leads into one of the most peaceful and relaxing of Valgerola.
To get there, however, need a bit of sacrifice, pedalability uphill between 70e80%.
The track starts from the ideal, but Shave ' From Sacco, if you want you can leave ancheda Morbegno.
uploaded new track departing from Sacco.
Climb the Valgerola to Shave and follow the directions to Bar Bianco.
L ' asphalt ends in town 'Ciani, nice stopping point with a fountain; go up the dirt road to the White Bar where begins the most 'challenging.
Push the bike on the paved trail that starts behind the bathtub x on top of the watering lawns (signposted footpath bird) a few tens of meters and it goes on and left nice trail for cycling dirt, out of the woods some challenging rips and then bend to the right and you will arrive at the first floor in the hut of the alps.
It passes the arrival of the cable car, and a pedaling UNPO while pushing in about twenty minutes you get to the highest hut, always follow directions: Culino lake.
It comes on a beautiful trail that goes left and pedaled all leads to the Baita del Vent1801m
Here the trail begins all Push in 20 minutes leads to the lake and cabin Culino of 1959m.
DESCENT
Turn on the shore of the lake in a clockwise direction and then go down without a trace in the valley below with a stream and an area paludosa.Seguire the stream up to a building incemento, the aqueduct, here begins a sharp downhill path that reaches the meadows of Alpe Combanina and then down to the hut CIOFF, turn right, indication alp Combana,
nice cross in plan small step on the path to rock abandon Combana and get off to the left of the path floow very much in the woods.
A short paved section heralds the arrival Alpe Grasso, go next to the fountain, and spend the huts straight down through the fields to find the entrance of the path in the woods n115 starts a stretch before and then drove very steep when you find a path back to the fence to be more facile.Seguire always white trail / rossi115 the first 3 forks keep right that succesivo go straight and then right again and end the 115 on asphalt.
few meters before falling to the right of the path and then track that comes to Pedesina, take down the provincial Valgerola to identify some 100ntinaia meters on the right a "hole" in the guardrail off switch on the path in front of some houses and the mule track through dirt road and the signs of Gisol bea, go next to the church and then over a bridge until you come to the sports facilities of Shave.
If and 'departed from here, go back to the country; to get off the bag instead continue straight on and past the museum VanSeraf go back to the village.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10089

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad