Attorno alla Malga Ra Stua


  • 51.9 km

    Distance

  • 1205 m

    Min height

  • 2340 m

    Max height

  • 1135 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Ulteriori informazioni a.

Non c’è miglior punto di partenza della Malga Ra Stua per un’escursione nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies: posta all’intersezione di numerosi sentieri, permette infatti di raggiungere con relativa facilità alcuni dei più suggestivi angoli dell’intero comprensorio Ampezzano. A fare da sfondo a questo spettacolare itinerario, in particolare, saranno l’Altopiano di Sennes, la Croda del Beco e la Forcella Le Rosa.

Arrivare a Ra Stua da Cortina significa percorrere prima le agevoli sterrate lungo il Boite, quindi risalire le aspre pendenze della rotabile per la malga; inizia qui il tour vero e proprio: all’imbocco della Val Salata una ripida ma compatta salita a tornanti raggiunge il pittoresco Lago de Rudo, proseguendo poi pianeggiante fino al rifugio Fodara Vedla.

L’ascesa prosegue ora a strappi, addentrandosi nell’Altopiano di Sennes tra incredibili panorami sulle
vette circostanti; poco oltre l’omonimo rifugio inizia la parte più scenografica dell’intero tour con una variante (da ripercorrere poi a ritroso) che sale a medie pendenze fino al rifugio Biella effettuando il periplo dell’immensa distesa rocciosa ai piedi della Croda del Beco.

Scendendo il ripido e sconnesso sterrato della Val Salata si torna quindi nei pressi della Malga Ra Stua dove ha inizio l’impegnativa salita a Forcella Lerosa. Il sentiero dal fondo lastricato raggiunge i pascoli sommitali con tornantini e pendenze via via più facili, scollinando tra la meravigliosa cornice di Croda Rossa d’Ampezzo e quella de R’Ancona.

La successiva veloce discesa in Val di Gotres termina sul tracciato della ciclabile dell’ex ferrovia, lungo la quale si torna rapidamente a Cortina.

Punto di partenza: Cortina d'Ampezzo, via A.Bonacossa, Stadio Olimpico del Ghiaccio.

Copyright © Stefano De Marchi
Tutti gli itinerari contrassegnati TMB sono disponibili al sito.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10076


More information.
There is no better starting point for the Malga Ra Stua for a hike in the Nature Park Fanes-Senes-Braies: located at the intersection of several paths in order to visit with relative ease some of the most picturesque corners of the entire district Ampezzano. The backdrop to this spectacular route, in particular, will be the Plateau of Senes, the Croda del Beco Fork and The Rose.
Getting to Ra Stua from Cortina means go before the easy dirt roads along the Boite , then go up the steep slopes of the rolling stock to the hut; Here begins the real tour to the Val Salata a steep climb but compact winding reaches the picturesque Lago de Rudo, continuing flat to the refuge Fodara Vedla.
The rise continues now in tears , penetrating between the Plateau of Senes incredible views of the surrounding peaks
; just beyond the namesake refuge begins the most scenic of the entire tour with a variant (by then retrace back) rising to medium slopes up to the refuge Biella making the circumnavigation of the immense expanse of cliffs at the foot of the Croda del Beco. < br>
down the steep and bumpy dirt road in the Val Salata you back then near Malga Ra Stua where to begin the challenging climb to Forcella Lerosa. The trail from the paved surface reaches the summit pastures with hairpins and inclines gradually easier, scollinando between the beautiful setting of Croda Rossa d'Ampezzo and the de r'Ancona.
The subsequent fast downhill in Val di Gotres ends on the route of the former railway path, along which rapidly returned to Cortina.
Starting point: Cortina d'Ampezzo, via A.Bonacossa, the Olympic Ice Stadium.
Copyright © Stefano De Marchi
All routes marked TMB are available at the site.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10076

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad