Gran Fondo dell' Argentario 2012


  • 40.2 km

    Distance

  • 1 m

    Min height

  • 528 m

    Max height

  • 527 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Questa manifestazione rientra nel Circuito della Maremma Tosco-Laziale, dove oltre all’Argentario partecipano luoghi altrettanto belli della Regione Toscana e dell'Alto Lazio. Come è ormai noto l’intento dei Promotori del suddetto Circuito è quello di dare importanza oltre che all’aspetto sportivo anche alla rilevanza naturalistica e paesaggistica dei territori interessati dalle varie competizioni, amplificando così l’aspetto turistico. Il percorso è abbastanza impegnativo, tecnico ma pedalabile. Con i suoi 45 km con 1500 metri di dislivello, il percorso farà attraversare gran parte di strade sterrate del Promontorio Argentarino da Porto Santo Stefano a Porto Ercole per arrivare di nuovo a Porto Santo Stefano. Passando ai piedi di torri di avvistamento saracene ed a fianco di forti spagnoli, il paesaggio si mostra in tutto il suo splendore con vedute da mozzafiato che vanno dalle isole (Giannutri, Isola del Giglio, Montecristo, Isola d’Elba, Pianosa) dell’Arcipelago Toscano, ai Monti dell’Uccellina, alla Laguna di Orbetello ad Ansedonia. Le strade, sterrate nel 95% del percorso, sono di ottima fattura ed in buon stato di mantenimento, riducendo così non solo le difficoltà “inutili”, ma anche i pericoli derivanti da sentieri estremamente ed impropriamente dissestati. I numerosissimi passaggi nella macchia mediterranea, faranno dimenticare, per brevi periodi, la fatica e daranno l’impressione di trovarsi in un mondo fiabesco.


This event is part of the Circuit of the Maremma Tuscany and Lazio, where over the Argentario participate equally beautiful places of the Region of Lazio and Tuscany. As is well known the intent of the developers of the above circuit is to give importance to the sporting as well as also the relevance and natural landscape of the territories concerned by the various competitions, thus amplifying the tourist aspect. The route is challenging enough, but technical pedaled. With its 45 km with 1500 m of altitude, the path will traverse much of the dirt roads of the Argentario Promontory from Porto Santo Stefano Porto Ercole to get back to Porto Santo Stefano. Moving on to the foot of the Saracen watchtowers and to the side of the Spanish forts, the landscape shows itself in all its glory with breathtaking views ranging from the islands (Giannutri, Giglio, Montecristo, Elba Island, Pianosa) of ' Tuscan Archipelago, ai Monti dell'Uccellina, the Lagoon of Orbetello Ansedonia. The roads, dirt roads in 95% of the route are well made and in good state of maintenance, thereby reducing not only the difficulties "useless", but also the dangers of hiking trails and improperly extremely uneven. The numerous passages in the Mediterranean, will forget, for short periods, fatigue and give the impression of being in a fairytale world.

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad