Capanna Kesch m. 2632


  • 60.3 km

    Distance

  • 372 m

    Min height

  • 2639 m

    Max height

  • 2266 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Svizzera - (Bergun) – Albulapass
Doc. Top. Cartina Svizzera Bergun n. 258
Dislivello complessivo m. 1970 - Distanza Km. 60 Tempo percorrenza Tot. ore 10
Nota
Splendido itinerario nel comprensorio del Mittelbunden, con tutte le prerogative e aspettative, che un itinerario dovrebbe contenere quando si affrontano percorsi di alta montagna. Il dislivello della salita non è da trascurare, anche se suddiviso in due fasi differenti e a lunga distanza una dall’altra. Discese in parte non banale ma divertenti e senza pericoli di rilevo.

Descrizione itinerario.
All’ingresso di Bergun, in corrispondenza della deviazione per il passo, deviando a sinistra, si imbocca la strada che porta in Valle Tuors, poche pedalate e subito sulla sinistra il parcheggio per le auto. Ora senza più possibilità di errore con una salita mai eccessivamente impegnativa ci si addentra nel valle fino al piccolo abitato di Punts D’Alp 1776. ( Tutto questo tratto alternando tratti su asfalto e sterrato molto compatto, dove presumo, anno accesso anche le auto fino all’ultimo paese, vedendo la presenza di posti auto a pagamento). Da Punts D’Alp, ora, con una serie di tornanti nel bosco, ci si alza con più decisione, ma sempre riuscendo a restare in sella fino al bivio di quota 1956. In questo punto, senza indugio, si abbandona la stradina sterrata e per ripida mulattiera con bici a spinta si supera il faticoso e impegnativo balzo verso il falsopiano sovrastante. Il proseguo verso il rifugio, continua con ampie panoramiche in uno spazio aperto e ben soleggiato dove per buoni tratti è nuovamente possibile pedalare. Dopo una lunga salita all’incirca do buone 3 ore si arriva al rifugio. Lo scenario è splendido, in tutta la su maestà si può osservare la cima e il ghiacciaio del Piz. Kesch m. 3418 e finalmente fare una lunga sosta.
Dal rifugio, ora è possibile vedere la prima parte di discesa in Val Funtauna, una discesa infinita e lunga ma abbastanza facile. (Attenzione) a quota 2439 prendere per il sentiero alla destra. Giunti all’Alp Funtauna, si abbandona il sentiero e per larga carrareccia, la discesa continua senza fine in Val Susauna fino alle case di Resgia. (Ora si hanno varie alternative) O si prende la strada asfaltata che transita lungo i vari centri della valle fino a La Punt – oppure si seguono le indicazioni dei percorsi in bike – oppure seguire la traccia GPS allegata alla relazione, sempre in direzione di La Punt dove a inizio la seconda parte di salita che si conclude in cima la Albulapass m. 2312.

Finale e rientro a Bergun.
Se avete esaurito le vostre risorse e siete più che soddisfatti, il mio consiglio è di scendere lungo la strada del passo per asfalto. Con una veloce discesa senza più problemi siete nuovamente al vostro punto di partenza molto velocemente. In alternativa. Dal passo, come inizia la discesa a valle, sulla destra, parte il sentiero che porta fino a Bergun. Prima parte della discesa fino a Crap Alv, a parte, qualche tratto di passaggio su ghiaioni, il resto, è in buona parte molto facile e divertente. Se volete proseguire la discesa per sentiero, si attraversa la strada e subito si deve scendere un tratto di bosco con bici a mano, ma si è poi ripagati nella parte bassa dallo splendido specchio d’acqua del Lai Da Palpuogna. Per le foto, meglio passare alla sinistra, se invece si vuole costeggiarlo comodamente in sella alla bici, prendere il sentiero alla destra. Dopo il lago, tornare sulla strada asfaltata ma solo per pochi metri e nuovamente inserirsi sul sentiero che scende sempre verso valle fino a Preda (consigliabile). Restano ora due tratti di sentiero prima della fine di tutta questa discesa ancora una volta infinità. Il tratto ( Preda – Naz) dove un tratto è lungo delle scalinate in legno che conducono davanti ad un passaggio in galleria del treno per poi proseguire la discesa per divertente sentiero nel bosco. Il tratto ( Naz – Bergun) Questo è il tratto più insidioso di tutta la discesa e del giro. Il sentiero si snoda sul versante opposto della strada del passo, abbastanza esposto e con tratti dove si deve nuovamente salire e scendere con bici in spalla per brevi ma fastidiosi tratti, poi per larga carrareccia si arriva a Bergun. A voi la scelta, se evitarlo o togliersi la soddisfazione di scendere completamente dal passo dell’Albula in assenza di traffico e in sintonia a quello che stiamo facendo.
E’ chiaro e lampante, che se nel primo caso, il rientro è velocissimo, con questa alternativa i tempi della discesa si allungano di molto, anche in considerazione delle diverse capacità che ognuno di noi ha nella guida della bike. La stessa cosa vale per le ore impiegate per portare a termine tutto il giro, un dato che non va sottovalutato.

Capanna Kesch
0041 (0) 814071134




http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10675


Switzerland - (Bergun) - Albula
Doc. Top. Map Switzerland Bergun n.
258 m height difference. 1970 - Distance 60 km Travel time Tot 10 hours
Note
Wonderful itinerary in the district of Central Grisons, with all the prerogatives and expectations, which should contain a route when dealing with high mountain routes. The gradient of the slope should not be overlooked, even if divided into two different phases and long distance from each other. Descents in the non-trivial but amusing and safely discerned.
Description itinerary.
Entrance to Bergun, where the deviation for the step, turning to the left, take the road that leads to the Tuors Valley, a few rides and just left the car park. Now no more room for error with a climb never overly busy and go into the valley to the small village of Punts On the Alp 1776 (All this stretch alternating stretches of asphalt and dirt very compact, where I presume, the year also access the car up last country, seeing the presence of parking spaces). From Punts On the Alp, now, with a series of switchbacks in the woods, you get up with more decision, but always managing to stay in the saddle until the fork at this point in 1956, without delay, leave the dirt road and for steep trail hintsPushing you exceed the demanding and challenging leap to the slight slope above. The continuation to the shelter continues with sweeping views in an open and sunny for good stretches where you can again ride. After a long climb roughly do good three hours we arrive at the shelter. The scenery is beautiful, in all the majesty can be seen on the top of the glacier and Piz. Kesch m. 3418 and finally make a long stop.
From the hut, you can now see the first part of the downhill in Val Funtauna, an infinite descent and long but quite easy. (Caution) at an altitude of 2439 to take the path to the right. Alp Funtauna joints, leave the path and wide dirt track, the descent continues without end in Val Susauna to the houses of Resgia. (Now you have several alternatives) Or you take the paved road that passes through the various towns of the valley to La Punt - or follow the directions of bike paths - or follow the GPS track attached to the report, in the direction of the Punt where to start the second part of the climb that ends at the top of the Albula m. 2312
Finale and return to Bergun.
If you have exhausted your resources and you are more than satisfied, my advice is to go down the pass road asphalt. With a fast downhill without much hassle you back to your starting point very quickly. Alternatively. From the pass, as it begins the descent to the valley, on the right, the path that leads up to Bergun. First part of the descent to Crap Alv, in part, some part of the passage of scree, the rest is mostly very easy and fun. If you want to continue the descent path, cross the road and now you have to go down a stretch of woods with bike by hand, but it is then paid off at the bottom by the beautiful body of water of the Da Lai Palpuogna. For photos, better go to the left, but if you want to drive along comfortably in the saddle of a bike, take the path to the right. After the lake, get back on the road but only for a few meters and re-enter on the path that always goes down into the valley to Preda (recommended). There remain now two sections of the trail before the end of all this down again infinity. The stretch (Preda - Nat) where a is the long stretch of wooden staircases that lead to a passage in front of the train tunnel and then continue down the path in the woods for fun. The stretch (Naz - Bergun) This is the most difficult part of the whole descent and the ride. The trail runs along the opposite side of the road over the pass, and with enough exposed sections where you have to get on and off again with bike on his shoulder for a short but annoying traits, then you get to Bergun wide dirt track. The choice is yours, if you avoid it or have the satisfaction to get off completely from the Albula Pass in the absence of traffic and in tune with what we are doing.
'Clear and obvious, that if in the first case, the return is fast, with this alternative timing of the descent stretch a lot, also in consideration of the different skills that each of us has in driving the bike. The same is true for the time spent to complete all the way around, a fact that should not be underestimated.
Kesch Hut
0041 (0) 814 071 134


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10675

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad