Valle della Canna


  • 37.1 km

    Distance

  • -11 m

    Min height

  • 12 m

    Max height

  • 23 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Valle della Canna



Un percorso facile nelle valli d’acqua a nord di Ravenna

categoria: mountain bike.
data: 31 marzo 2007
hanno pedalato: Luce, Fux.
tempo impiegato: 2 ore 55 min.
lunghezza: 36,85 km.
tipo strada: asfalto 16,85 km; sterrato 20 km.

Accesso alla partenza: il centro tennis di via Zalamella a Ravenna costituisce il via per questo itinerario.

Descrizione: un caldo e soleggiato sabato mattina ci ritroviamo solo noi due e visto che il giorno prima aveva piovuto copiosamente decidiamo per una pedalata tranquilla a nord.Da via Zalamella prendiamo il cavalca ferrovia e percorriamo la nuova circonvallazione esterna fino al parco Teodorico, da qui ancora per strade asfaltate ci portiamo nella zona artigianale Bassette. Percorriamo tutta via Di Vittorio fino al chiosco della piadina, 6,4 Km dalla partenza. Oltrepassiamo la sbarra di fronte al chiosco e seguiamo la strada sterrata, passiamo un capanno (attenti al cagnaccio) fino a trovare la nuova strada per Marina Romea che attraversiamo. Per passare i tre canali, scolo Canala, scolo Valtorto e scolo Cupa, dobbiamo imboccare due stretti ponti pedonali superati i quali giriamo a destra o di seguito a sinistra su di un largo e battuto stradello. Sempre dritto ed arriviamo a Ca’ Nuova, ancora dritto fino al ponte sul canale Cerba.La nostra intenzione è di proseguire ancora dritto nei cosiddetti “ sabbioni” per raggiungere poi Marina Romea, ma una guardia ci sconsiglia perché è tutto allagato. Non siamo per niente intimoriti, ma giriamo le ruote a sinistra in direzione del centro ippico, oltrepassiamo la strada Romea e raggiungiamo, costeggiando la statale, prima Ca’ Fossatone e dopo il ponticello l’ingresso di Punte Alberete. PUNTE ALBERETE foresta allagata,la zona si presenta come una foresta allagata. Il paesaggio è dominato dalla presenza di ampi specchi d'acqua dolce a profondità variabile nei quali possiamo osservare situazioni ecologiche e vegetazionali diverse: il lamineto nelle zone a maggiore profondità, il canneto e il tifeto dove il livello si abbassa e il bosco igrofilo nelle porzioni più elevate e solo periodicamente allagate. Alla particolare situazione vegetazionale si associa la presenza di un gran numero di uccelli: dalla grande garzaia che ospita numerose specie di ardeidi (garzette, aironi cinerini, aironi rossi, ecc) alla presenza di numerose specie di passo e nidificanti. Peccato non poter entrare, l’ingresso è permesso solamente a piedi e anche se non c’è nessuno, decidiamo di proseguire all’esterno dell’area protetta. Entriamo in un bel sentiero che costeggia a ovest la statale Romea, alcuni saliscendi e qualche radice danno piacere alla pedalata però l’ultimo tratto è da fare sull’asfalto.Dopo circa 1 ora 30 min. e 16,7 km dalla partenza arriviamo al ponte sul fiume Lamone, rallentiamo per portarci subito dopo il ponte a sinistra sull’altro lato della strada. Una brevissima discesa ci porta di fronte alla torre d’avvistamento, dalla quale possiamo godere, oltre che di un ottimo panorama, anche di buonissime osservazioni. Non è possibile proseguire oltre la sbarra di legno, neppure a piedi, per evitare qualsiasi disturbo alla fauna nidificante. Infatti l’accesso a Valle Mandriole o Valle della Canna, è consentito solamente con il regolare permesso rilasciato dall’autorità: CENTRO INFORMAZIONI CA’ VECCHIA tel. 0544446866; PARCO DEL DELTA 0533314003. VALLE MANDRIOLE nota localmente come Valle della Canna è una palude d’acqua dolce a ridosso di Punte Alberete; si presenta come una vasta distesa di canneti, inframmezzati da chiari più o meno aperti.Il territorio si presenta come un mosaico di canneti, e specchi d’acqua dolce a profondità variabile dovuta a variazioni stagionali del livello idrico.Questo fa si che si instaurino negli specchi d’acqua situazioni vegetazionali diverse tra loro. Per Valle Mandriole non esiste un percorso interno ma è possibile accedere alla torretta di osservazione posta nell'angolo più a sud della valle la quale permette di spaziare con lo sguardo su buona parte di essa. Insieme a Punte Alberete, costituisce l’antica cassa di colmata del fiume Lamone. Oltrepassiamo quindi la sbarra e costeggiamo l’argine del Lamone, l’erba alta e il fondo imbevuto d’acqua rendono faticosa la pedalata, ma il paesaggio ripaga dello sforzo. Arrivati al km …. incontriamo un bivio, svoltiamo a destra avviandoci all’interno della valle su di un argine. Attenzione al continuo attraversamento delle nutrie che tendono imboscate al biker sprovveduto, quindi nel caso di forature lo sventurato sarà lasciato al proprio destino !!!!! Il passo non può essere rapido per le continue occasioni di ammirare la natura circostante, dopo alcune curve si raggiunge il canale…….dopo circa ….km. Risaliamo il canale fino a ritrovare il fiume Lamone, le copiose piogge dei giorni precedenti hanno reso l’argine un vero acquitrino, i copertoni spruzzano l’acqua ovunque. Finalmente raggiungiamo la strada asfaltata …… in prossimità di S.Romualdo completamente bagnati, per fortuna il sole riscalda l’ambiente e ci asciuga.Rimangono ora solo …km di strada asfaltata per rientrare al circolo tennis in via Zalamella a Ravenna, punto di partenza di questo spettacolare tracciato nella natura delle Valli di Ravenna, ancora più magiche durante l’inverno.

Varianti:

Punti critici:

Fux


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/4636


Valley Rod
An easy route of water in the valleys north of Ravenna
category: mountain biking.
Date: March 31, 2007
have cycled: Light, Fux.
time: 2 hours 55 min.
length: 36.85 km.
type street: asphalt 16.85 km; dirt road 20 km.
Access to starting point: the tennis center via Zalamella in Ravenna is the way for this route.
Description: a hot and sunny Saturday morning, we find only two of us and saw that the day before it had rained copiously we decide to ride a quiet street nord.Da Zalamella take over the bridge and walk along the new outer ring road up to the park Theodoric, from here we bring you again for paved roads in the industrial area Bassette. We walk along Via Di Vittorio up to the kiosk flatbread, 6.4 Km from the start. We pass the bar in front of the kiosk and follow the dirt road, we pass a shed (beware of the mutt) to find a new way to Marina Romea are going through. To switch between the three channels, drain chute, drain and drain Valtorto Cupa, we have to take two narrow footbridges above which we turn to the right or below to the left on a dirt road off and beaten. Go straight and arrive at Ca 'Nuova, going straight to the bridge over the canal Cerba.La Our intention is to go straight in so-called "sabbioni" and then reach Marina Romea, but a guard is not recommended because there is all flooded. We are not at all afraid, but we turned the wheels to the left in the direction of the equestrian center, past the Romea road and reach, along the main road, before Ca 'Fossatone and after the bridge input Tips Alberete. TIPS Alberete flooded forest, the area looks like a flooded forest. The landscape is dominated by the presence of large bodies of fresh water at varying depths in which we can observe different ecological situations and vegetation: the lamineto areas in greater depth, the reeds and the tifeto where the level is lowered and fenland in the portions higher and only periodically flooded. To the particular situation of vegetation is associated with the presence of a large number of birds from large heronry, home to numerous species of herons (egrets, herons, purple herons, etc.) in the presence of many species of nesting and step. Too bad they could not enter, entry is only permitted on foot and even if there is none, we decided to go outside the protected area. We enter a beautiful trail that runs along the west Romea, some ups and downs and some root enjoy the ride but the last part is to do sull'asfalto.Dopo about 1 hour 30 min. 16.7 km from the start we get to the bridge over the river Lamone, we slow down to take a left immediately after the bridge on the other side of the road. A short descent leads us in front of the watching tower, from which we can enjoy, as well as a great view, even of very good comments. You can not go over the wooden bar, even walking, to avoid any disturbance to wildlife breeding. In fact, access to Mandriole Valley or Valley of Canna, is only allowed with a valid permit issued by: INFORMATION CENTER CA 'OLD tel. 0544446866; DELTA PARK VALLEY 0533314003. MANDRIOLE known locally as the Valley of the rod is a freshwater swamp near Punte Alberete; presents itself as a vast expanse of reeds, interspersed with more or less clear aperti.Il territory looks like a mosaic of reed beds, mirrors and freshwater variable depth due to seasonal variations in the level idrico.Questo means that there will be established in the mirrors of water situations vegetational different between them. For Valle Mandriole there is no internal path but you can access the observation tower placed in the south of the valley which allows the space with the look of a good part of it. Along with Tips Alberete, is the oldest reclaimed area of ??the river Lamone. We pass the gate and then go along the bank of the Lamone, the tall grass and the bottom soaked in water make it hard pedaling, but the landscape repays the effort. Arrived at ... km. meet a junction, turn right into Drawing towards the valley on an embankment. Attention to the continuous crossing of otters that ambush the unwary biker, so in the unfortunate event of a puncture will be left to their fate !!!!! The step can not be quick to the continuous opportunities to enjoy the natural surroundings, after a few bends to the channel ...... .after about ... .KM. We go up the canal until you find the Lamone River, the heavy rains of the previous days have made the bank a true marsh, tires splashing water everywhere. Finally we reach the paved road ...... near Romualdo completely wet, luckily the sun heats the room and there asciuga.Rimangono now only ... km of paved road to return to the tennis club in via Zalamella in Ravenna, the starting point This spectacular route in the nature of the Valli di Ravenna, even more magical during the winter.
Variants:
Critical Points:
Fux


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/4636

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad