P. TO - Allevè - Chezal - BSestriere - Leval - Traverses - Ruà - Rif - Allevè


  • 28.9 km

    Distance

  • 1541 m

    Min height

  • 2005 m

    Max height

  • 463 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Partenza: Borgata Allevè 1820 mt
Distanza: 29.3 km.
Dislivello: 1141 mt.
Quota Max 2006 mt
Quota Min 1549 mt

Difficoltà: media (quando si può pedalare)
Preparazione fisica: buona.
Ciclabilità salita: 50%
Ciclabilità discesa: 100%
Effettuato: giugno 2011

Un altro giro nella Val Chisone con l’amico e guida Enrico.

Si parte da Borgata Allevè e per asfalto si raggiunge Villardamont. Continuando la strada diventa prima sterrata, poi mulattiera di montagna. La pendenza comincia a farsi sentire. Dopo poche centinaia di metri si intravede un sentiero sulla sinistra, il sentiero Plaisentif. Un po’ di discesa e poi inizia la salita, non tutta pedalabile soprattutto se il fondo è bagnato. Attraversato un ponticello di legno il bel sentiero, attraverso un bosco di larici ci porterà a Chezal, piccolo borgo curatissimo dove è anche possibile riempire le borracce. Su asfalto si raggiunge la Statale 23 che si percorre per circa un chilometro in direzione Sestriere. Al primo bivio si prende la strada per Borgata Sestriere. Oltrepassate le case inizia una strada sterrata che costeggia il Fiume Chisone. Dopo un alternarsi di brevi salite e discese si raggiunge la Frazione Pattemouche, da cui agevolmente si scorge la sterrata di fondovalle della Val Troncea. La salita è dolce, il fondo è buono. Si sale sulla destra del torrente fino a raggiungere un moderno ponte di legno con cui guadagneremo la sponda sinistra. In poche pedalate si raggiunge il centro informazioni Val Troncea dove è possibile bere da una fonte. Tornando indietro di 50 mt ci si inerpica su una ampia sterrata che sale alla nostra destra. Non è molto trafficata ma è aperta al passaggio delle auto. Percorrendola in breve si oltrepassa Leval e poi Joussaud. La mulattiera descrive tre ampi tornanti a destra, sul terzo dove sono presenti i tabelloni dei sentieri della Regione Piemonte inizia un sentiero fra i larici. Percorrendolo si scende per un meraviglioso bosco. In qualche punto il sentiero è interrotto per piccole frane. La discesa è molto divertente, non sono presenti punto esposti o troppo tecnici. Arrivati al fiume Chisone in prossimità del campo da golf, si scende verso Ruà. Attraversando la SS 23 si imbocca, (salendo sulla destra) la strada asfaltata che porta a Grand Poy. La salita è costante, non molla mai ma non è molto ripida. Raggiunto il bivio per il sentiero 4 si lascia l’asfalto e passando una sbarra in legno si percorre la mulattiera verso il Monte Ghenevris. Volendo raggiungere Allevè passando per la Borgata di Rif abbiamo percorso il sentiero realizzato per le moto da trial. Il posto è molto bello, ma praticamente non è possibile pedalare…… abbiamo spinto per diversi chilometri, fino quasi ad Allevè.
Il giro è decisamente divertente, anche se il percorso dopo Ruà, interessantissimo da un punto di vista paesaggistico, non lo consiglierei da fare in bici, perché non è assolutamente pedalabile.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/4628


Check-out: Borgata Allevè 1820 mt
Distance: 29.3 km.
Difference in altitude: 1141 m.
Quote
Quote Min Max 2006 mt 1549 mt
Difficulty: medium (when you can ride )
Physical preparation: good.
cycled uphill: 50%
cycled downhill: 100%
Performed: June 2011
Another round in Val chisone with his friend and guide Enrico.
It starts from Borgata Allevè and asphalt can be reached Villardamont. Continuing the road becomes dirt first, then mountain trail. The slope begins to be felt. After a few hundred meters you can see a path on the left, the path Plaisentif. A bit 'of descent and then the climb begins, not all pedaled especially if the bottom is wet. After crossing a wooden bridge in the beautiful trail through a forest of larch trees will lead us to Chezal, well-kept little village where you can also fill the water bottles. On the road we reach State Road 23 that runs for about a mile towards Sestriere. At the first junction take the road for Sestriere Borgata. Go past the house starts a dirt road that runs along the River chisone. After a succession of short climbs and descents to reach the fraction Pattemouche, which easily can be seen from the dirt road in the valley of Val Troncea. The slope is gentle, the provision is good. It goes to the right of the stream until you reach a modern wooden bridge which will gain the left bank. In a few rides you reach the Val Troncea information center where you can drink from a source. Going back 50 meters you climb on a wide dirt road that goes to our right. It is not very busy but it is open to the passage of cars. Going in short, pass Leval and then Joussaud. The trail describes three large bends to the right, on the third, where there are the billboards of the paths of the Piedmont Region begins a path through the larches. Covering it comes down to a beautiful forest. At some point the trail is interrupted by small landslides. The descent is very funny, there is no point exposed or too technical. Once at the river chisone near the golf course, it comes down to Ruà. Crossing, take the SS 23, (going on right) the paved road that leads to Grand Poy. The climb is steady, never give up but it is not very steep. When you reach the junction for the trail you leave the asphalt and 4 through a wooden barrier you follow the trail to Mount Ghenevris. Wanting to reach Allevè through the Borgata Ref we walked the path made by the trial bikes. The place is very nice, but practically it is not possible to ride ...... we drove for several miles, almost to Allevè.
The ride is definitely fun, although the path after Ruà, interesting from a landscape point of view, not I would recommend to do on the bike, because it is not absolutely pedaled.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/4628

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad