Alpe Pogallo


  • 35.3 km

    Distance

  • 122 m

    Min height

  • 779 m

    Max height

  • 657 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Giro impegnativo sia dal punto di vista della fatica che dal punto di vista della pericolosità di alcuni tratti in cui li strapiombi la fanno da padrone.
Si parte da Trobaso in direzione Cossogno. Una volta arrivati a Cossogno e attraversato un alto ponte comincia lo sterrato che, costeggiando il torrente S. Bernardino, porta al ponte Casletto.
Da qui salita asfaltata di circa 3km fino a Cicogna.
Dopo aver bevuto una birra o un caffè al circolo Cavallotti si ritorna sullo sterrato in direzione alpe Pogallo.
Percorso abbastanza pericoloso ma con un panorama veramente da mozzare il fiato (probabilmente il fiato è mozzato anche dalla fatica e dagli strapiombi a lato sentiero :mrgreen: )
Una volta arrivati a Pogallo ci vuole un po' di riposo per prepararsi alla discesa che sarà lo stesso percorso di prima fino a Cicogna al contrario. Discesa si fa per dire perchè è parecchio un saliscendi spacca gambe.
Una volta arrivati a Cicogna si può di nuovo fare una sosta al circolo, tornare per la strada asfaltata oppure tagliare qualche tornante per sentieri fino al ponte Casletto. Da qui si costeggia di nuovo il torrente S.Bernardino ma dal lato opposto fino a tornare alle macchine.



(La durata dell'itinerario è da considerarsi come tempo in movimento se si facesse tutto senza soste. Noi siamo partiti dalle macchine verso le 9.30 e ci siamo tornati alle 18.30)


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3973


Giro demanding both from the point of view of fatigue that from the point of view of the danger of some sections in which overhangs them are the master.
It starts from Trobaso in direction Cossogno. Once you get to Cossogno and crossed a high bridge begins the dirt road that runs alongside the stream S. Bernardino, leads to the bridge Casletto.
From here first road about 3km up to Stork.
After drinking a beer or a coffee at the club Jumper is back on the dirt road in the direction alp Pogallo.
path quite dangerous, but really with a view to die for (probably even the breath is cut off from fatigue and the cliffs to the right path: mrgreen:)
Once in Pogallo it takes a little 'rest to prepare for the descent will be the same path as before until Stork otherwise. Descent so to speak because it is a lot of ups and downs splits legs.
Once in Stork can again make a stop at the club, go back to the paved road or cut a few hairpin paths to the bridge Casletto. From here it runs along the creek again S.Bernardino but on the other side until you get to the machines.
(The length of the route is to be considered as a moving time if you did it all without stopping. We started from the machines around 9:30 and came back at 18:30)


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3973

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad