Rap Futuristico A - B


  • 46.5 km

    Distance

  • -14 m

    Min height

  • 303 m

    Max height

  • 317 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Un itinerario sugli Euganei, un po' diverso dal solito.
Partenza da Monselice dove si raggiunge la zona della stazione dei Treni per dirigersi in leggera salita verso Baone, su via Pignara.
Arrivati sull'asfalto di via Arzer del Vescovo, dove la strada curva ampiamente verso sinistra bisogna prendere lo sterrato a destra.
Qualche centinaio di metri più avanti si abbandona la carrareccia per addentrarsi tra i vigneti del Cecilia.
La salita si fa dura e bisogna seguire la traccia GPS per non perdersi tra i filari, poi si imbocca a destra un sentiero in discesa che porta sul sentiero basso del Cecilia fino a incrociare più in alto il sentiero principale del monte stesso, nei pressi di una casa in rovina.
Si gira a sinistra e qualche centinaio di metri più avanti a destra per imboccare il sentiero che con rampe veramente toste porta nei pressi dei ruderi del castello del Cecilia.
Poi giù in discesa per raggiungere il Vegro del m.Cecilia dove seguendo la traccia GPS si possono fare delle divertenti varianti in single track.
Raggiunto poi il Sassonegro si attraversa la strada e poco dopo si prende il single track che sale brevemente sulla sinistra per poi raggiungere in discesa via Amolaro a Valle San Giorgio.
Girare a destra in via Giare, quindi Via Muro e poi girando a destra su un sentiero di raccordo Via Torrmene.
Arrivati davanti alla fonte d'acqua proseguire a sinistra su via Torreselle, si incontrano due bivi dove bisogna sempre continuare a destra.
Dopo il secondo bivio abbandonare la carrareccia principale per addentrarsi in un bosco seguendo il sentiero a destra.
Poco dopo si raggiunge un vigneto: percorrerlo per il suo perimetro e puntare verso il monte Gemola prendendo il sentiero che sale sul bosco.
Percorrere il sentiero alto del M.Gemola, seguendo la traccia GPS fino ad arrivare a via Gemola passando sul sentiero Cornoleda.
Proseguire per via M.Fasolo deviando poi per i vigneti del medesimo colle, fino a raggiungere via Roverello nei pressi del Pianoro di Arquà.
Salire verso la strada che porta alla trattoria da Oci, ma prima di raggiungerla girare a destra per la discesa dei Trenta.
Al bivio a T che si incontra dopo un breve tratto di discesa accidentato, bisogna proseguire a sinistra.
Tenendo sempre la traccia principale si arriva a percorrere il sentiero 10 che dal monte delle Grotte conduce al monte Castellazzo.
Discesona piuttosto tecnica conduce al sentiero principale del monte delle Basse dove bisogna proseguire a sinistra.
Al successivo bivio andare a destra verso la corce in cima al monte delle Basse.
Prima della croce, girare in discesa a sinistra, poi si incontra un bivio dove si deve svoltare a destra.
La discesa porta a via del Calto a Galzignano: proseguire a sinistra sulla SP99 o via Cingolina.
Circa 200 m dopo il bar Santi imboccare la stradina a destra.
Il ripido sentiero si inerpica sui pendii del monte Orsara passando in mezzo a vigneti e porta in via Racola.
Abbandobare via Racola e girare a sinistra salendo verso il monte Rua su via dell Eremo.
Seguire la traccia GPS che conduce in una zona poco battuta del monte Siesa, sbucando praticamente sul valico del Castelletto (bisse di Torreglia).
Da qui proseguire in salita verso il ristorante Piccolo Marte per imboccare l'omonimo sentiero chiamato anche la Mola.
La traccia GPS passando sotto il crinale del monte delle Valli, porta su uno dei single track più fantastici dei Colli Euganei.
Prima un susseguirsi di stretti tornantini in salita e poi i tornanti di una discesa tecnica, ma mai impossibile, portano a via Madonnetta dove bisogna continuare a sinistra .
L'asfalto di via Regazzoni Alta, quindi via Regazzoni Bassa, quindi via Regazzoni e in un battibaleno si raggiunge via Delle Terme dove una ciclabile sterrata ci fa rapidamente raggiungere Battaglia Terme.
Da qui seguire la sterrata dell'argine del Bisatto che ci permette di tornare a Monselice senza lasciare le tacche dei nostri copertoni sul bitume.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3848


A journey on the Hills, a little 'different.
Monselice out from where it reaches the area of ??the station for trains heading uphill towards Baone on via Pignara.
Arrived on the asphalt of the street Arzer Bishop, where the road curves to the left largely have to take the dirt road on the right.
A few hundred meters later you leave the cart to wander through the vineyards of Cecilia.
The climb is hard and you have to follow the trail GPS not to get lost among the rows, then turn right onto a path that leads down the path until you reach the bottom of Cecilia above the main path of the mountain itself, near a ruined house.
Turns to the left and a few hundred meters further to the right and take the path that ramps really tough door near the ruins of the castle of Cecilia.
Then down downhill to reach the Vegro of m.Cecilia where roading GPS you can make fun variations in single track.
reached the Sassonegro then cross the road and shortly after you take the single track that goes up briefly on the left and then reach down via Amolaro in Valle San Giorgio.
Turn right away in jars, then Wall Street and then turning right onto a path connecting Via Torrmene.
arrival at the water source turn left on Via Torreselle, you will encounter two forks where one must always keep to the right.
After the second junction abandon the cart track leading to wander in the woods and follow the path to the right.
Shortly after you reach a vineyard: along for the perimeter and point towards the mountain Gemola taking the path that goes to the forest .
Take the high path of M.Gemola, following the trail until you get to via GPS Gemola passing on the trail Cornoleda.
Continue for via M.Fasolo then turning to the vineyards of the same hill, until you reach via Roverello near the Flat of Arquà.
Climb towards the road that leads to the restaurant by OIC, but before you reach it, turn right to the descent of the Thirty.
At the T junction you come to after a short stretch of downhill terrain, you have to turn left.
Keeping the main track you get to walk the path 10 that leads to the mountain caves of Mount Castellazzo.
discesona rather technical leads to the main path of the mountain where you must continue the Basse to the left.
At the next junction go right to the top of the mountain Corce of Basse.
Before the cross, turn left downhill, then you come to a fork where you must turn right.
The descent leads to the way Calto Galzignano: go left onto the SP99 or via Cingolina.
About 200 m after the bar Saints take the road on the right.
The steep path climbs up on the slopes of Mount Orsara passing among vineyards and door way Racola.
Abbandobare via Racola and turn left, going up to the mountain Rua Via dell Hermitage.
Follow the GPS track that leads into an area little joke of Mount Siesa, emerging almost on the pass of Castelletto (bisse Torreglia).
From here, continue uphill towards the restaurant Little Mars to take the path of the same name also called Mola.
The GPS track passing under the ridge of the mountain of the Valleys, port one of the most fantastic single track of the Euganean Hills.
First a series of tight hairpin bends uphill and then the curves of a technical descent, but not impossible, to carry away Madonnetta where you need to go to the left.
The asphalt Regazzoni High Street, then via Regazzoni Low, then via Regazzoni and in no time you reach via Delle Terme where there is a gravel path quickly reach Battaglia Terme.
From here, follow the dirt road embankment of Bisatto that allows us to return to Monselice without leaving the marks of our tires on the bitumen.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3848

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad