Tour del Bernina


  • 152 km

    Distance

  • 979 m

    Min height

  • 2752 m

    Max height

  • 1773 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Giro molto difficile per il tanto portage soprattutto nel primo giorno ma dai panorami stupendi e dai sentieri tecnici veramente divertenti.

Si parte da Chiesa in Valmalenco e si sale per asfalto fino a Primolo, da qui comincia un bel singletrack nella pineta che porta ad intersecare il sentiero Rusca che parte da Sondrio e che noi seguiremo dalla parte opposta fino al passo del Muretto 2562m.
La salita è ciclabile fino a 2100m appena dopo l'alpe d'Oro dopodichè bisognerà portare la bici fino al passo.


Ora comincia la discesa su pietraia inciclabile, noi abbiamo tenuto ad ovest la traccia di un sentiero non segnato per andare a mettere le ruote su di un nevaio che ci ha permesso di scendere a modi sci per un bel tratto.


Arrivati al lago Cavloc le difficoltà finiscono, con una sterrata porterà fino a Maloja e da li parte una bellissima ciclabile che passando sopra ai laghi porta a Saint Moritz posto tappa del giorno 49km 1920m D+

La seconda tappa ci fa ripercorrere la ciclabile fatta il giorno prima fino a Surlej dove prenderemo la strada di servizio impianti che porterà fino al rifugio Surlej 2760m punto più alto dell'itinerario da dove si ha una vista grandiosa sul gruppo del Bernina..


Ora comincia una divertentissima discesa che ci porterà alla base della Val Roseg e da li fino a Pontresina secondo posto tappa 30km 1100m D+.
La traccia segue fedelmente il giro già descritto qui:

Da Pontresina parte la terza tappa su ciclabile sterrata che fiancheggia il percorso del trenino rosso, si passa in boschi fiabeschi di una bellezza unica.
Arrivati al lago Bianco abbiamo deciso di salire fino al rifugio Sassal Masone, un posto grndioso dove abbiamo mangiato divinamente, per poi scendere all'alpe Grum quindi al lago Palù e da li per sentiero super tecnico fino a Cavaglia.
Da qui si sale per asfalto fino ad incontrare una paletta per bici con indicazioni Selva, posto della nostra ultima sosta.
Noi abbiamo fatto l'errore di seguire quell'indicazione, in realtà non c'è nulla di ciclabile, sono 200m D+ di portage, molto meglio proseguire per asfalto.
Ora seguiremo sempre le indicazioni per Selva 36km 975m D+.

Ultima tappa si parte da Selva e per comoda strada bianca si arriva fino alla frazione Quadrada, da qui solo in pochi hanno continuato apedalare fino all'alpe Cancian 2132m.


Da qui si porta la bici senza troppe difficoltà fino al passo Canciano 2464m ed infine si sale al passo di Campagneda 2610m.


Ora inizia una discesa in parte ciclabile tra rocce e sfasciumi fino ad arrivare ad una catena che ci farà scendere senza troppi problemi da una ripida paretina per qualche metro.
Si passa tra i laghi di Campagneda e si arriva sempre in sella fino al rifugio Cà Runcasch.

Dopo la pausa pranzo si riparte in disesa e si arriva fino alla diga di Campo Moro, la si attraversa passandoci sotto su una strada bianca e si continua fino ad un gruppo di case, ora si segue la traccia che porta alle piste da sci che bisognerà seguire fino al passo Campolongo 2170m.
Da qui si scende fino al bellisimo lago Palù e comincia un sentiero tecnico che porterà fino a San Giuseppe.
Da qui si scende per asfalto fino a trovare un cartello dove inizia un percorso mtb fatto dalla Malenkobike che ci porterà al sentiero che avevamo fatto il primo giorno.
Ora le opzioni sono 2 o si scende su sterrata che poi diventa asfalto fino alla macchina oppure si ripercorre il sentiero della pineta fino a primolo e da qui si scende per il sentiero denominato "FR del cimitero" che porta direttamente a Chiesa.

I punti acqua son presenti un pò dappertutto, da non fare in caso di brutto tempo o di troppa neve.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10478


Giro is very difficult for the long portage especially in the first day but by the beautiful landscapes and the technical trails really fun.
It starts from Chiesa in Valmalenco and climb up to Primolo asphalt, from here begins a nice singletrack in pine forest, leading to intersect the path that starts from Sondrio Rusca and that we will follow up on the opposite side of the wall partition 2562m pace.
The ascent path up to 2100m just after Alpe d'Oro after that will need to bring the bike up pace.
Now begins the descent of the stony inciclabile, we have kept to the west the trace of a trail is not marked to go to put the wheels on a snowfield that allowed us to get off at ways ski for a nice stretch.
At the lake Cavloc the difficulties are over, with a dirt road will lead to Maloja and from there part of a beautiful path that leads to passing over the lakes Saint Moritz stopping place of the day 49km 1920m D +
The second leg takes us through the path made the day before to Surlej where we will take the service road systems that will lead to the refuge Surlej 2760m the highest point of the route from where you have a view the Bernina group grand ..
Now begins a very funny descent that will take us to the base of Val Rosegg and from there up to Pontresina second stage 30km 1100m D +.
track closely follows the around already described here:
From Pontresina part of the third stage of the dirt path that runs alongside the path to the red train, you pass in fairytale forests of unique beauty.
Arrived at White Lake we decided to go up the refuge Sassalmason, grndioso a place where we ate scrumptious, and then descend to the lake then Grum Palu and from there to super technical trail up to Cavaglia.
From here you climb to the asphalt until you meet a shovel to bike with directions Selva, instead of our last stop.
We made the mistake of following that sign, in reality there is nothing path, are 200m + D to portage, much better continue to asphalt.
Now follow the signs for 36km 975m Selva D +.
last stop we start from Selva and convenient dirt road to the hamlet Quadrada, hence only a few have continued to Alpe apedalare Cancian 2132m .
From here you bring the bike without too much difficulty to step Canciano 2464m and finally rises to the pace of Campagneda 2610m.
Now begins a descent path in part between rocks and debris until you come to a chain that will make us go down without too much trouble by a steep partition wall for a few yards.
passes between Lake Campagneda and it always comes riding up to the refuge Cà Runcasch.

After lunch we depart in disesa and you get to the dam of Campo Moro, cross it by passing under it on a dirt road and continue up to a group of houses, now follow the track that leads to the ski slopes that must be followed to the Campolongo Pass 2170m.
From here we descend to the lake bellisimo Palu and begins a technical path that will lead up to St. Joseph.
From here you go down to the asphalt until you find a sign where it begins a bike path made by Malenkobike that will lead us to the path that we had done the first day.
Now the options are 2 or go down on a dirt road which then becomes asphalt up to the car or it follows the path of the pine forest and up to Primolo here you go down the path called "FR cemetery" that leads directly to the Church.
The water points are present almost everywhere, not to do in case of bad weather or too much snow.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10478

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad