326 Notturna al Città di Carpi e 3 cime di Lavaredo all' alba (Tappa 2 / 2).


  • 65.9 km

    Distance

  • 868 m

    Min height

  • 2455 m

    Max height

  • 1587 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Referente : RENATO - () - Ultima ricognizione: 23/07/2013

SCHEDA TECNICA
Verso Lineare - Lunghezza = 67 Km - Dislivello Sal/Disc = +1750 m
Quote min/Max = 840 / 2455 - Tempo Standard ore 6:40 min
Velocità media = 10,1 Km/ora - Ciclabilità su tempo 94% (a piedi 25 min)
Difficoltà Tecnica = 5/7 Medio/Difficile - G.D. = 81 DIFFICILE
DESCRIZIONE:
Il mattino seguente siamo già in sella alle 5:30; dà una sensazione forte, indescrivibile, trovarsi all’alba già in cima ed iniziare a scendere respirando l’aria fredda e tersa mentre il sole lambisce le vette più alte e le valli dormono ancora nell’ombra... così pure speriamo dormano le guardie forestali. Infatti questa notturna in due tappe è stata ideata apposta per poter passare da forcella Lavaredo al rif. Locatelli, zona proibita , prima delle 8. Scendiamo rapidamente a Misurina quindi risaliamo per la strada normale; nessuno al casello di pedaggio; si arriva al Rif. Auronzo (q.2330) e quindi al Lavaredo, infine si raggiunge l’omonima forcella a q.2455 (q.max).Via libera !
Il fondo è molto buono, la strada abbastanza larga ...dispiace parecchio che l'abbiano vietato alle bici (forse perché nelle giornate estive viene percorsa da un fiume di gente a piedi); comunque il nostro escamotage di percorrerla al mattino ha successo. In discesa dal Rif. Locatelli si arriva abbastanza bene a un punto panoramico con tanto di panca e tavolo; in avanti la ciclabilità scende e solo i più abili riescono a stare in sella
(il biker medio farà circa 15 minuti a piedi) nel wp E (q.1600) termina il tratto più difficile e poco dopo, dalla Capanna di Fondovalle, inizia una strada carrozzabile anche se chiusa al traffico ordinario. Veloce discesa fino a Moso quindi inizia la salita per Malga Nemes: il fondo è ottimo ma nel tratto centrale presenta un Km con pendenze molto elevate. Dal wp J andata e ritorno per la Nemes dove non può mancare una pausa ristoro (consigliato:uova-spek-patate). La discesa al passo è agevole ma si impone attenzione e rispetto per i molti viandanti (...che non ci vietino anche questa!). Dal passo Monte Croce ancora una bella discesa per Valgrande ed un altrettanto delizioso falsopiano fin sopra Padola (wp Q1 q.1250). Poi si sale per la strada che porta al passo di Sant’Antonio ma a q.1350 (wp R) la si lascia per una forestale in falsopiano che presto si stringe a sentiero e che dal wp S ci appiederà per pochi minuti, fino a raggiungere una forestale più alta che si imbocca svoltando a sx. Si arriva facilmente alla forcella Zambei (da cui sarebbe possibile una digressione al vicino paese di Danta (2 Km in dir. est.). Qui si cambia versante; ancora un po’ di salita fino al Passo del Zovo (o di Sant’Antonio) q.1480, poi inizia la discesa su Auronzo che facciamo seguendo sentieri CAI (n° 14 e n° 12) . Alcuni tratti ripidi ed un po’ esposti, richiedono prudenza e qualche breve camminata ma nel complesso ne vale la pena; e si arriva proprio sopra il centro di Auronzo; attraversata la strada principale si scende rapidamente al parcheggio sul lungo-lago.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10471


Contact: RENATO - () - Last reconnaissance: 07/23/2013
TECHNICAL
Towards Linear - Length = 67 Km - Climb Sal / Disc = +1750 m
Quote Min / Max = 840/2455 - Standard Time hours 6:40 min
Average speed = 10.1 km / h - saddle on time 94% (25 min walk)
Technical Difficulty = 5-7 Medium / Hard - GD = 81 HARD
DESCRIPTION:
The next morning we are already in the saddle at 5:30; gives a strong feeling, indescribable, dawn already be at the top and start down breathing in the cold air and clear air as the sun touches the highest peaks and valleys are still sleeping in the shadows ... so hopefully sleep well the guards forest. In fact, this night in two stages has been designed specifically to be able to switch between fork Lavaredo to ref. Locatelli, forbidden zone, before 8. Descend quickly Misurina then go back to the regular way; no one at the toll facilities; you get to the Rif. Auronzo (q.2330) and then to Lavaredo, finally you reach the fork in the homonymous q.2455 (q.max) .Via free!
The fund is very good, the road wide enough. ..dispiace lot that have banned the bike (maybe because in summer days is traversed by a stream of people walking); however, our ploy to follow it in the morning it happened. In descent from Ref. Locatelli you get pretty good at a scenic spot with lots of bench and table; forward cycling down and only the most skilled can stay in the saddle
(the average biker will do about 15 minutes on foot) in the wp E (q.1600) ends the most difficult and shortly after, the Shack Fondovalle begins a road even if closed to ordinary traffic. Fast descent to Moso then begins the climb to Malga Nemes: the bottom is great but in the central section has a Km with very steep slopes. Since wp J return to the Nemes where you can not miss a refreshment break (recommended: eggs-spek-potatoes). The descent step is easy but requires attention and respect for the many hikers (... that we do not even prohibit this). From the pass, Monte Croce still a nice descent to Val Grande and an equally delicious slight slope just above Padola (wp q.1250 Q1). Then go up the road leading to the pass of St. Anthony but q.1350 (R wp) if you leave it for a forest on a slight slope which soon narrows and the path to wp S appiederà there for a few minutes, until achieve a higher forest which starts turning left. You can easily get to the fork Zambei (from which it would be possible to digress to the nearby village of Danta (2 Km in dir. East..) Here you change the side, a little 'climb to the Col Zovo (or St. Anthony ) q.1480, then begins the descent of Auronzo we do by following CAI (No. 14 and No. 12.) Some steep sections and a little 'exposed, require caution and some short walk but overall it's worth it, and you comes just above the center of Auronzo; crossed the main road descends rapidly to the parking lot on the long-lake.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10471

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page