Giro delle Cave di Marmo Verde di Cesana


  • 18.9 km

    Distance

  • 1352 m

    Min height

  • 2027 m

    Max height

  • 674 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Giretto invernale, corto e facile, giusto per fare ancora qualcosa in Alta Valle, prima dell'arrivo della neve. Zona che invece nel periodo estivo ed autunnale, offre molto di più. Si sviluppa nei dintorni di Bousson, principalmente su strada carrozzabile con qualche variante su single-track. Salita leggermente impegnativa in alcuni punti per la pendenza un po' accentuata. Il fondo è scorrevole, battuto
. Giusto per farlo troppo corto, si può raggiungere il Lago Nero
prima, come ho fatto in questa occasione. Nella parte iniziale
bel colpo d'occhio sull'abitato di Rhuilles, il M. Furgon e la Valle Thures in fondo. Lasciato il Lago, si ritorna sulla stessa strada affrontata prima in salita, faccio una sola e piccola deviazione su sentiero, come si può vedere sul tracciato gps. In questo momento dell'anno, la visibilità è scarsa, gli aghi di larice ricoprono interamente il terreno e nascondono insidie, quale pietre smosse e buche, bisogna fare un po' attenzione. Giunti all'incrocio si va a sx per Grange Dalma, si risale velocemente fino alle Grange e poi in leggera discesa si arriva al Ponte Sere
. Si raggiunge successivamente la prima delle 4 cave
. Tutte hanno una bacheca che descrive bene il loro uso nel passato. Il fondo in alcuni tratti è parecchio sassoso e smosso con alcuni cambi di pendenza corti e divertenti. Facile un abbinamento con alcune zone dell'Elba ad esempio, come la zona del M.Calamita, piuttosto che di Rio Albano. Allo stesso tempo se uno si sofferma, è facile trasferirsi nel passato ed immaginare la situazione di chi lavorava in cava, il duro lavoro e le dure condizioni di lavoro. Durante tutte le zone, si gode sempre di un bellissimo panorama sul versante opposto, quello che guarda il M. Crouzore e Champlas Seguin in particolare. Giunti all'ultima cava, il sentiero si incrocia con la carrozzabile appena sopra la Casa Alpina S.Giulia, diversamente si seguono le indicazioni per Cesana a sx dove il sentiero conduce. Esattamente in quell'area dove una volta esisteva il Campeggio e la stessa, dove anche il materiale delle cave veniva trasportato. Il sentiero in alcuni punti è purtroppo scavato dall'acqua e rovinato per la manutenzione che ormai non viene + fatta, quindi risulta non completamente ciclabile. Bello come colpo d'occhio perchè sempre ben visibile e curvilineo, con cambi di pendenza; non proprio per principianti, ma ottimo per fare scuola di guida ed impostazione sulla bici in discesa. Alla fine del Sentiero dei Forestali si incrocia un'altra carrozzabile il cui torrente Ripa scorre sulla dx. La si percorre verso valle e si giunge in poco tempo agli impianti sciistici di Cesana, ritornando davanti al Comune dove si può comodamente parcheggiare l'auto.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3331


Giretto winter, short and easy, just to still do something in the Upper Valley, before the arrival of the snow. Area instead during the summer and autumn, it offers much more. It develops around Bousson, mainly on paved road with some variant of single-track. Climb slightly challenging at some points for the slope a bit 'pronounced. The bottom is smooth, beat
. Just to make it too short, you can reach the Black Lake
before, as I did on this occasion. In the initial part
nice glance over the area of ??Rhuilles, M. Furgon and the Valley Thures at the bottom. Leaving the lake, it is the same road back uphill addressed before, and I do one little detour on the path, as you can see on the track gps. At this time of year, visibility is poor, the needles of larch completely cover the ground and hide pitfalls, such as loose stones and holes, you have to do a little 'attention. At the junction, go left for Grange Dalma, climb quickly to the Grange and then slightly downhill you get to the bridge Sere
. It then reaches the first of 4 quarries
. All have a bulletin board that well describes their use in the past. The bottom in some places it is quite rocky and loose with some elevation changes short and fun. Easy a pairing with some areas of the Elbe for example, as the area of ??the M.Calamita, rather than Rio Albano. At the same time if one dwells, it is easy to move in the past and imagine the situation of those who worked in the quarry, the hard work and the harsh working conditions. In all areas, you will always enjoy a beautiful view on the other side, the one who looks at the M. Crouzore and Champlas Seguin in particular. Reached the last quarry, the trail crosses the road just above the Casa Alpina S.Giulia, otherwise follow the signs for Cesana left where the trail leads. Exactly in that area where once existed the Camping and the same, even where the material of quarries was transported. The trail in some places it is unfortunately ruined by the water and dug for maintenance now that is not + made, so it is not completely path. Beautiful as a glance why more visible and curvilinear, with elevation changes; not just for beginners, but great for making driving school and setting on the bike downhill. At the end of the Forest trail intersects another carriage where the creek flows Ripa on the right. Follow the road into the valley and you soon reach the ski slopes of Cesana, before returning to the city where you can easily park your car.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3331

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad