Monte Guaidone


  • 27.5 km

    Distance

  • 1273 m

    Min height

  • 1696 m

    Max height

  • 423 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Il Monte Guaidone (m.1647) è posto tra il Pian Piccolo ed il Pian Grande di Castelluccio di Norcia. Poco frequentato, è meritevole di attenzione almeno per il suo ruolo di “balcone” sul Pian Grande ed il Fosso dei Mergani, una grande fenditura carsica che coinvoglia le acque meteoriche in un profondo inghiottitoio. Si raggiunge Forca di Presta per la Valle del Bonanno ed il Vallone, prendendo la strada asfaltata poco dopo il Casotto Amati. Dal Rifugio ANA si percorre la carrozzabile affiancata per oltre 3 km dal Sentiero per Tutti (itinerario accessibile a diverse categorie di disabili, esempio unico in Europa) fino al suo termine. Da qui, in sentiero per i crinali del Monte Macchialta, si raggiunge la sella del Colle del Lupo, il Colle le Cese con l’omonimo Rifugio, si attraversano le piste da sci di Forca Canapine fino al piazzale asfaltato sotto il Monte Cappelletta. Dalla zona degli impianti da sci inizia la strada per Pian Piccolo che seguiamo solo in parte per lasciarla poi definitivamente per l’ultima salita al Monte Guaidone. Il sentiero, faticoso più per la presenza di erba che per la pendenza, segue il fianco sinistro del monte, prima in faggeta poi su panoramici pratoni, fino al lato opposto (meravigliosa la vista a 360 gradi). Con breve discesa su ripido erboso si arriva ai ruderi della Torraccia (o Torre Nuova od anche Cavaliera), probabilmente costruita nella seconda metà del 1300 a guardia dei pascoli. Con un’ultima discesa su di un esile ed a tratti invisibile sentiero, si ritorna nella Valle del Bonanno ed al punto di partenza.

Foto:


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3315


The Monte Guaidone (m.1647) is placed between the Pian Pian Piccolo and Grande di Castelluccio di Norcia. Little used, is at least worthy of attention for his role as "balcony" on the Pian Grande and the Fosso dei Mergani, a large fissure karst coinvoglia rainwater into a deep sinkhole. It reaches Forca di Presta for the Valley of the Bonanno and Vallone, taking the paved road shortly after Casotto Amati. From the Rifugio ANA go along the road flanked by more than 3 km from the Path for All (trail accessible to different categories of disabled people, a unique example in Europe) to its end. From here, a path to the ridges of Mount Macchialta, you reach the saddle of Colle del Lupo, the Hill of the EESC with the homonymous refuge, crossing the slopes of Forca Canapine to the parking lot asphalt beneath Mount Chapel. From the area of ??the lifts begin the road to Pian Piccolo that we follow in part for leaving it on permanently for the last ascent of Mount Guaidone. The trail is more strenuous for the presence of grass on the slope, followed by the left flank of the mountain, before then in beech forest on scenic lawns, to the opposite side (the wonderful view of 360 degrees). After a quick descent on steep grassy you come to the ruins of Torraccia (or New Tower or even Cavaliera), probably built in the second half of 1300 to guard the pastures. The final descent on a narrow and sometimes invisible path, you will return to the Valley of the Bonanno and the point of departure.
Photo:


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/3315

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad