Maighelspass 2420


  • 39.9 km

    Distance

  • 395 m

    Min height

  • 2416 m

    Max height

  • 2020 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Descrizione itinerario.

Dalla cittadina di Andermatt 1423, si entra nel centro del paese per poi imboccare la salita che porta all’Oberalppass. Non ci sono logiche deviazioni e rimanendo sempre su questa strada principale molto panoramica, si sale al passo. All’incirca 12 Km. tutta questa prima parte di salita, con un dislivello non eccessivo e soprattutto con una pendenza abbastanza pedalabile con scioltezza. Arrivati in prossimità del passo, in corrispondenza dell’ingresso in galleria, il mio consiglio è di deviare lungo lo sterrato e sentiero prativo che si snoda lungo la sponda del lago. Giunti al passo, e sulla strada principale, si torna indietro per un breve tratto come se si volesse rientrare a valle, ma solo fino all’imbocco nuovamente della galleria, è in questo punto che sulla destra si prende la stradina sterrata che riporta nuovamente verso il passo e di seguito con una breve salita sempre su sterrato al Tiarmspass m. 2149. Ora si deve scendere un tratto abbastanza sconnesso e reso poco ciclabile da profondi solchi nel sentiero, poi, giunti sul fondo valle la discesa è molto facilitata da una larga carrareccia sterrata e in parte di nuovo asfaltata in prossimità del piccolo paese di Tschamut m.1644. Ci si viene a questo punto a trovare nuovamente sulla strada dell’Oberalppass, ma questa volta nella direzione di salita da Desentis. Si ricomincia a salire ma solo fino al tornante di quota 1834, in questo punto si abbandona definitivamente la strada del passo e senza più l’incalzare del traffico si inizia la salita in Val Maighels. L’inizio è abbastanza impegnativo e lo sterrato rende difficoltosa e dura la salita, ma poi giunti un poco più a monte, dove finalmente l’osservazione in fondo valle assume un aspetto incantevole e molto affascinante, la stradina penetra nella lunga valle in modo più scorrevole e con lunghi tratti di falso piano. In breve si trasforma in un piacevole sentiero che si snoda sul lato destro della vallata in direzione del ghiacciaio del P. Borel. Sembra una meta irraggiungibile, ma poi ci si rende conto che tra una pedalata e l’altra siamo quasi ai piedi di questo fronte ghiacciato e innevato mentre il passo è ormai alla nostra portata. Con questo lungo traverso che ci porta nel cuore della valle, finalmente si provano quelle sensazioni che sono lo stimolo per non rinunciare mai e continuare sempre verso nuovi orizzonti e nuove avventure. Giunti al passo, sotto di noi, un splendido e incantevole specchio d’acqua e la Unteralp. La discesa fino al lago è abbastanza ciclabile, poi fino al sottostante rifugio Vermigel hutte, tutto dipende dalle proprie capacità a restare in sella su di un sentiero molto mosso e sconnesso, molti tratti non sono ciclabili e buona parte di questo tratto di discesa è consigliabile bici alla mano. Dal rifugio, che si raggiunge dopo una breve risalita , la sucessiva discesa a valle fino ad Andermatt è lungo un largo e scorrevolissimo sterrato, senza più difficoltà di rilievo.
Un interessante e sorprendente giro, con uno sviluppo abbastanza considerevole, ma che offre splendide osservazioni su due vallate di grande interesse anche escursionistico.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2880


Description itinerary.
From the town of Andermatt 1423 we enter the center of the village and then take the slope leading Oberalp. There is no logical detours and remained at this very scenic highway, climb to the pass. Approximately 12 Km. Throughout this first part of the climb, with a vertical drop is not excessive, especially with a slope enough to cycle with ease. Arrived in the vicinity of the step, at the entrance to the gallery, my advice is to divert along the dirt road and grassy path that runs along the bank of the lake. Once the pass, and on the main road, you go back for a short distance as if you wanted to return to the valley, but only up to the entrance of the gallery again, it is at this point that on the right, take the dirt road that brings back to and the step below with a short climb to Tiarmspass m always on dirt. 2149. Now you have to get a pretty rough stretch and made little cycle by deep ruts in the path, then, having reached the bottom of the valley descent is greatly facilitated by a wide dirt track dirt and partly of new asphalt near the small town of Tschamut m .1644. There is at this point is to find Oberalppass road again, but this time in the uphill direction from Desentis. It starts to rise, but only up to the hairpin portion of 1834 at this point is definitely abandoned the pass and without the pressure of traffic, the climb begins in Val Maighels. The beginning is quite challenging and the dirt makes it difficult and hard the climb, but then came a little further upstream, where finally the observation in the valley takes on a lovely and very charming, the road enters the long valley in a more smooth and with long stretches of false flat. In short, it turns into a nice trail that runs along the right side of the valley in the direction of the glacier of P. Borel. It seems an unattainable goal, but then you realize that between a ride and the next we're almost at the foot of this face icy and snowy while the wheelbase is now within our grasp. With this long traverse that takes us into the heart of the valley, finally you feel those feelings that have the urge to never give up and continue towards new horizons and new adventures. Once the pass below us, a beautiful and charming body of water and the Unteralp. The descent down to the lake is quite path, then arrives at the shelter Vermigel hutte, everything depends on your ability to stay in the saddle on a trail very rough and bumpy, many traits are not paths and much of this part of the descent is recommended bike in hand. From the refuge, which is reached after a short climb, the next sequence down to resort to Andermatt is a long and wide scorrevolissimo dirt road, with no major difficulties. On An interesting and surprising ride, with a quite considerable development, but that offers stunning views over two valleys of great interest even hiking.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2880

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad