Valsassina - MonteDueMani


  • 15.4 km

    Distance

  • 725 m

    Min height

  • 1664 m

    Max height

  • 939 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Tipologia: AM
Lunghezza e Dislivello: 15Km e 900m
Durata: 2h di salita (+40min per la vetta) con 1h20 di discesa.
-------------
Partenza:
Il giro che vi descrivo ha come punto di partenza/arrivo il paese di Maggio, in Valsassina, raggiungibile da Lecco con la superstrada che arriva a Ballabio(seguire indicazioni per Valsassina) seguendo poi a destra per Barzio;dopo circa 2km in prossimità dello spaccio alimentare ALVA si sale a destra direzione Culmine di S.Pietro e si cerca un parcheggio subito nei paraggi.
-------------
Una volta parcheggiato si sale dalle casere di Maggio (c'è il cartello) fino ad arrivare agli "artigianelli" (dovrebbe essere una specie di colonia), qui parte una bella sterrata nei boschi a tratti abbastanza impegnativa, che dopo circa 7km arriva all'Alpe di Desio, un piccolo alpeggio.
Qui la questione si fa pelosa:
si può decidere di SALIRE IN VETTA al Monte Due Mani con una faticosa salita di circa 300m di dislivello bici IN SPALLA (si spinge poco,il più è in spalla)o tagliare via la scalata prendendo una poco agevole e poco evidente deviazione direzione Foppa che porta ad incrociare la discesa dalla cresta.

Sulla CARTINA () li trovate tracciati entrambi:
-in ROSSO il giro completo, compresa la salita in vetta
-in GIALLO la variante per il taglio.

Se avete avuto la tenacia e la cocciutaggine di arrivare in vetta, tutto lo sforzo viene ripagato da una vista spaziale a 360°, le grigne davanti, si vedono i laghi, il Resegone ed i piani di Artavaggio, in Valsassina è uno dei punti panoramici più belli che ho trovato, ne vale la pena.
Dalla cima si punta verso lo Zucco di Desio, il primo tratto aereo lungo la cresta lascia un bel sorriso stampato in faccia, non c'è mai vero pericolo anche se si può fare un bel ruzzolone per i ripidi prati. C'è ancora un poco da spingere ma una volta arrivati sopra il cucuzzolo inizia la discesa.
Tenete la destra anzichè scendere lungo la cresta, mi hanno detto (e mi fido) che andare dritto non si riesce.
Il sentiero lo si intuisce, tratti ripidi e tratti scorrevoli, pochissimi passaggi tecnici, è incredibile come si guida veloci e fluidi lungo un singletrack tutto curve fino ad arrivare alla Foppa, una bella valletta con qualche vecchia baita tirata a nuovo; seguire la carrabile in discesa fino a'ultima casa diroccata, sul fondo della valle c'è il prosieguo del sentiero, proprio allo scolo delle acque, sale un poco per poi tornare a scendere, ancora divertimento.
Meglio avere la traccia, il sentiero nel bosco è un pò sporco ma comunque ben seguibile, si sbuca su di un pratone con una casa, sulla destra parte una carrabile che velocemente porta sulla strada asfaltata delle casere da dove si era saliti. So che c'è modo di scender fino praticamente a fondo valle ma io non l'ho ancora trovata.

ATTENZIONE: la traccia gps registrata ha due deviazioni facilmente evitabili che sconsiglio di seguire: la prima in prossimità della Foppa, la traccia prosegue dritto ma è meglio seguire sulla destra la carrabile; la seconda una volta sbucati nei pratoni con la casa, la traccia si perde nei prati e poi per uno sentiero abbandonato da evitare, anche qui è meglio seguire la carrabile.
NOTE: durante la discesa vi prego di non farvi prendere troppo e tagliare le curve, così come evitate le sgumme, a lungo andare rovinereste molto il sentiero e sarebbe un vero peccato; per l'acqua c'è una fontanella all'alpe di Desio.
Periodo consigliato: da tarda primavera fino alle prime nevi, prima rischiate di trovarci ancora neve.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2839


Type: AM
Length and Slope: 15km and 900m
Duration: 2h edge (+ 40min to the top) with 1h20 descent.
------------- < br> Check-out:
The tour that I describe it as a point of departure / arrival the country in May, in Valsassina, accessible from Lecco with the highway that reaches Ballabio (follow signs for Valsassina) following then right Barzio; After about 2km near the grocer ALVA climb right direction Culmination of St. Peter and looking for a parking immediately nearby.
-------------
Once parked it rises from casere May (there is a sign) until you get to "artigianelli" (should be a kind of colony), here a nice dirt road in the woods at times quite challenging, that after about 7km to Alpe of Desio, a small pasture.
Here the issue becomes hairy
you may want to reach the peak of Mount Two Hands with a strenuous climb of about 300m in altitude bike IN SHOULDER (you push a little, the more in the shoulder), or cut off the climb taking a little easier and a little obvious deviation direction Foppa leading to cross the descent from the ridge.
on MAP () can be found both paths:
-in RED tour complete, including the ascent to the summit
-in YELLOW variant for cutting.
If you had the tenacity and stubbornness to get to the top, all the effort is rewarded by a view of 360 ° spatial , grigne the front, you see the lakes, the jagged granite and plans Artavaggio, in Valsassina is one of the most beautiful sights I've found, it's worth it.
From the top, pointing to the Zucco di Desio, the first section plane along the ridge leaves a big smile on his face, there is never real danger even if you can make a nice tumble down the steep meadows. There is still a little push but once you get over the very top the descent begins.
Keep right instead of down along the ridge, they told me (and I trust) that you can not go straight.
path can be intuited, steep sections and sliding, very few technical steps, it's amazing how you drive fast and fluid along a singletrack all curves up to the Foppa, a beautiful valley with a few old hut pulled forward; follow down the unpaved until a'ultima ruined house, at the bottom of the valley there is the continuation of the path, just run-off, a little salt and then back down, still fun.
Better to have the track, the path in the woods is a little dirty but can be attended well, you will come out on a pratone with a house on the right side a road that quickly leads to the paved road of the huts from where it had risen. I know that's no way to come down to almost the bottom of the valley but I have not found it yet.
WARNING: gps track recorded has two easily avoidable deviations that do not recommend to follow: the first in the vicinity of Foppa , the trail continues straight but it is better to follow the driveway to the right; the second once appeared out in lawns with the house, the track is lost in the meadows and then abandoned for a path to be avoided, here too it is best to follow the driveway.
NOTE: During the descent I beg you not to get too much and cut the curves, as well as avoid the sgumme in the long run ruin the very path and it would be a shame; Water is a fountain Alpe di Desio.
period: from late spring until the first snows, before you risk to find more snow.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2839

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad