Surenenpass


  • 83.4 km

    Distance

  • 439 m

    Min height

  • 2288 m

    Max height

  • 1848 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Surenenpass m. 2291 (Canton Uri)
Nota
Itinerario a mio avviso splendido sotto ogni aspetto. Dislivello iniziale m.1800 e totale m. 2580, non indifferente la distanza Km. 88, con un impegno fisico sottoposto al limite per 9/10 ore, ma il tutto ripagati da un giro fantastico e sbalorditivo. Con questa escursione, si ha la possibilità di osservare in sequenza, splendide vallate. Dopo una lunga e impegnativa salita che inizia dal lago a Fluelen, si và alla scoperta della Gitschital e di seguito lungo un crinale panoramico al Surenenpass. Dal Surenenpass, il paesaggio cambia completamente aspetto con una lunga discesa verso Engelberg circondati da una catena montuosa, dominata dal Blachenstok m.2930. Si scende lungo la Surenenval con buone possibilità per una sosta ristoratrice essendo punteggiata da piccoli ma suggestivi punti di ristoro. Si arriva così in uno dei centri turistico più famosi della svizzera a Engelberg. Si lascia alle spalle un paesaggio di alta montagna e si scende nella verdeggiante vallata verso Stans e Buochs per poi osservare nuovamente il lago dall’altopiano di Emmetten. Nuova discesa al lago e questa volta lungo la vecchia strada trasformata in ciclabile rientrare a Fluelen. Le osservazioni e i punti panoramici degni di nota sono infiniti, ma sono certo che a questo punto, rimarranno impressi nella mente per un lungo tempo.

Descrizione itinerario

Da Fluelen, seguendo il corso del fiume canalizzato, si và al paese di Seedorf, lo si attraversa e puntando verso l’evidente gola della montagna si inizia la lunga e impegnativa salita verso la Ditschital. Molto impegnativa e dura la salita in alta valle, pochi per non dire assenti i tratti di leggera pendenza. Parte iniziale tutta su asfalto e tratto centrale in alta valle su largo sterrato fino alla Malga Distieren m. 1526. Da qui, bike in spalla fino al Colle Laucheren 1820. (attenzione! all’inizio nel prato i segnali sono poco evidenti). Superato questo tratto ancora più impegnativo e faticoso, lungo un largo crinale più agevole ci si avvicina al passo, attraversando poi un ghiaione si accede al Surenenpass. Arrivati al passo, la parte più dura e impegnativa di questo giro finalmente la si lascia alle spalle. Dal Surenenpass, guardando sul versante opposto, il paesaggio cambia completamente aspetto, tutto appare più maestoso, semplice, rilassante e con un’ampia scenografia di alte montagne e ghiacciai. Ora ci attende una lunga discesa verso Engelberg, circondati da una catena montuosa, dominata dal Blachenstok m.2930, che appoggia le sue basi rocciose su verdeggianti e lisci scivoli prativi. Lungo questo tratto, la discesa a valle, in sella alla bike, è veramente divertente e sopratutto senza pericoli di rilievo. Si scende lungo la Surenenval con buone possibilità per una sosta ristoratrice, essendo la vallata, punteggiata da piccoli ma suggestivi ristori. (attenzione! alla quota 1631, seguire le indicazioni Engelbrg, scendendo un breve tratto bici alla mano). Si arriva così, dopo una lunga discesa in uno dei centri turistico più famosi della svizzera a Engelberg. Abbiamo a questo punto completato solo una parte di questo ampio giro. Ora si deve scende ancora più giù, verso Stans e Buochs, per poi ritrovarci nuovamente quasi a livello del lago. In uscita da Engelberg, con una breve deviazione in corrispondenza di un bacino d’acqua, si imbocca un largo sentiero sterrato che corre parallelamente al fianco del torrente che poi in fondo valle si trasforma in un più placido corso d’acqua, e seguendolo fedelmente sempre lungo sterrati e stradine in aperta campagna, ci conduce verso Stans, passando da Grafenord – Wolfenschiessen – Buren per poi arrivati a Waltersberg piegare alla destra e continuare al fianco dell’autostrada per un lungo tratto.(attenzione! ad un certo punto la stradina termina improvvisamente dando l’impressione di aver sbagliato percorso, seguire ora per un breve tratto un sentiero nel prato che poi riporta a ricollegarsi al tracciato successivo. Giunti sopra le abitazioni di Bechenried, si riprende a salire verso Stafel, lungo una serie di tornanti, per poi abbandonare questa salita e procedere più facilmente con un lungo traverso panoramico sul lago, verso Emmetten e di seguito verso Oberdorf. Si aggira il centro abitato e si và ad imboccare un largo sentiero sterrato nel mezzo di un bellissimo bosco, lo si attraversa in parte per poi iniziare l’ultima parte di questo infinito giro. Siamo sopra al lago nuovamente e questa volta però in direzione rientro. Anche in questo caso, nella fase discendente, improvvisamente la strada termina alle case di Hoster e ci si infila in uno stretto sentiero che in breve si trasforma in un ripido sentiero scalinato. Ancora una volta, bici alla mano fino al lago in località Bauen. Non siamo però ancora alla fine del giro, restano 11 Km. da pedalare lungo la sponda del lago, un sinuoso ma splendido sterrato che in parte si snoda lungo la vecchia strada ora abbandonata e sostituita da una più veloce e scorrevole. Attraversando anche una serie di gallerie che consentivano il passaggio nei punti dove la montagna scende a picco nel lago, il rientro è molto facilitato e scorrevolissimo. Giunti nuovamente nei pressi di Seedorf, infilandosi lungo la riva del lago in sinuosi passaggi si conclude questo strabiliante giro nuovamente al punto di partenza.

Questa descrizione è sommaria e con ampie lacune, tanto e troppo ci sarebbe da descrivere e raccontare, di certo è stata una sfida con me stesso, per conoscerne i miei limiti, ma soprattutto per soddisfare un desiderio e provare quelle sensazioni che solo affrontando simili tracciati si possono incamerare nell’animo e aggiungere nuova linfa vitale per proseguire e continuare fino a quando sarà possibile, vivere questi indimenticabili e irripetibili attimi di vita.

Sergio classe 1947


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2823


Surenenpass m. 2291 (Canton Uri)
Note
Route in my opinion wonderful in every aspect. Difference in altitude m.1800 initial and total m. 2580 considerable distance Km. 88, with a physical subject to the limit to 10.9 hours, but it all paid off with a fantastic ride and stunning. With this tour, you have the opportunity to observe in sequence, beautiful valleys. After a long and difficult climb that starts from the lake in FlElen, it goes to the discovery of Gitschital and follows along a scenic ridge Surenenpass. From Surenenpass, the landscape completely changes appearance with a long descent to Engelberg surrounded by a mountain range, dominated by Blachenstok m.2930. We descend along the Surenenval with a good chance for a refreshment stop being dotted with small but charming eateries. So we arrive at one of the most famous tourist centers in Switzerland to Engelberg. He leaves behind a landscape of high mountains and down into the green valley towards Stans Buochs ??and then look again at the lake from the plateau of Emmetten. New downhill to the lake and this time along the old road turned into a path back to FlElen. Comments and sights of note are endless, but I am sure that at this point, will remain etched in your mind for a long time.
Itinerary
From FlElen, following the course of the river ducted, it goes to the village of Seedorf, cross it and pointing towards the clear mountain gorge begin the long and difficult climb to the Ditschital. Very hard and tough climb in the high valley, just not to say missing the traits of a gentle slope. Initial part of the whole asphalt and the central portion in the upper valley of off-road to Malga Distieren m. 1526 From here, biking in the shoulder to the Colle Laucheren 1820 (be careful early in the lawn signs are very noticeable). After this point even more demanding and tiring, along a broad ridge easier approaching the step, then crossing a scree leads to Surenenpass. Arrived at the step, and the hardest part of this challenging ride finally leaves behind. From Surenenpass, looking on the other side, the landscape changes completely appearance, everything looks more majestic, simple, relaxed and with a wide scenery of high mountains and glaciers. Now we can expect a long descent to Engelberg, surrounded by a mountain range, dominated by Blachenstok m.2930, which supports its rocky base of verdant meadows and smooth slides. Along this stretch, the descent to the valley, riding the bike, it's really funny and above all without the dangers of relief. We descend along the Surenenval with a good chance for a refreshment stop, being the valley, dotted with small but evocative refreshments. (Be careful to share in 1631, follow the signs Engelbrg, down a short bike to the hand). So we arrive, after a long descent into one of the most famous tourist centers in Switzerland to Engelberg. We have now completed only a part of this extensive tour. Now you have to descend even lower, to Stans and Buochs, only to end up again almost to the level of the lake. Output from Engelberg, with a brief detour at a basin of water, take a wide dirt path that runs parallel to the side of the stream in the valley which then turns into a more placid stream, and following it faithfully always along dirt roads and lanes in the open countryside, leads us to Stans, from Grafenord - Wolfenschiessen - Buren finally arrived at Waltersberg bend to the right and continue to the side of the highway for a long stretch. (be careful at one point the road ends abruptly, giving the impression of being wrong path, now follow a short section of a path in the lawn and then back to reconnect to the next path. joints above the homes of Bechenried, you begin to climb Stafel along a series of switchbacks, then leave this climb and proceed more easily with a long traverse overlooking the lake, and to Emmetten below to Oberdorf. Going around the town and it goes off to take a dirt road in the middle of a beautiful forest, cross it in part and then begin the last part of this infinity lap. We are over the lake again and this time in the direction of re-entry. Even in this case, in the descending phase, suddenly the road ends to the homes of Hoster and you slip into a narrow path that quickly turns into a steep path leads down. Again, the hand bike to the lake in places Bauen. But we are not yet at the end of the tour, they remain 11 Km. Ride along by the shore of the lake, a beautiful but winding dirt road that runs along part of the old road now abandoned and replaced by a faster and smoother. Going through a series of tunnels that allowed passage at points where the mountain drops steeply down into the lake, the return is very easy and scorrevolissimo. Giunti again near Seedorf, slipping along the shore of the lake in winding passages ends this amazing ride back to the starting point.
This description is a summary and with large gaps, and so too we would have to describe and tell, certainly was a challenge to myself, to know my limits, but above all to satisfy a desire to try and feelings that only those facing similar paths you can rake in the soul and add new life to continue and continue until when it will be possible to live these unforgettable and unique moments of life.
Sergio was born in 1947


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2823

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad