Traversata M. Bar - S. Lucio


  • 38.3 km

    Distance

  • 331 m

    Min height

  • 1625 m

    Max height

  • 1294 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Traversata M. Bar – S. Lucio
Da Tesserete si seguono le indicazioni per la Val Colla, imboccando la strada a monte per Roveredo e Bidogno. Giunti in questa località, a monte del paese, sul tornante, abbandonare la strada principale e imboccare la stradina asfaltata che conduce verso Somazzo, da questo punto in poi non ci sono più possibilità di errore di tracciato, seguendo fedelmente questa strada che sale progressivamente, si arriva prima ad una stanga, dove da questo punto in poi la strada non è più accessibile alle auto, e di seguito sempre per strada asfaltata, ma con panoramiche sul fondo valle via via sempre più interessanti, si arriva al Rifugio M. Bar. Nei pressi del rifugio, inizia lo sterrato che ora non ci abbandonerà fino al rientro a valle.
Dal Rif. M. Bar, con un lungo aggiramento della dorsale della cima del M. Bar si arriva all’Alpe Piandanazzo. Da questo punto ora la stradina si trasforma in un piccolo e stretto sentiero che sinuosamente si addentra nella conformità della valle, serpeggiando e seguendo la conformazione del pendio e dei suoi scoscesi e ripidi avvallamenti che scendono dalla cima della Garzirola. Con un lungo e spettacolare traverso inverosimilmente ciclabile, si arriva dopo essere passati dalla Malga Pietrarossa al Rifugio S. Lucio e alla omonima chiesetta posta sul confine ed in splendida posizione panoramica sulla Val Cavargna.
(Questo traverso dal Rif. M. Bar al Rif. S. Lucio, in alcuni tratti è particolarmente esposto e conseguentemente è richiesta una buona e sicura padronanza della bike).
Una volta arrivati al rifugio S. Lucio, se si guarda in direzione Sud verso il M. Cucco, si vede appena sotto la chiesetta, alla destra, l’evidente sentiero che senza possibilità di sbagliare conduce direttamente alla Bocchetta di S. Bernardo. Ora si scende verso la malga Pianca Bella seguendo sempre le indicazioni per la Capanna Pairolo. (attenzione nel bosco – ad un certo punto per arrivare alla capanna si deve piegare alla sinistra. Un poco prima di arrivare a questo rifugio si incontra un crocevia di stradine, senza indugio si prende alla sinistra, seguendo le indicazioni per la Capanna Pairolo.
(Tutto questo tratto discendente verso la capanna, offre una splendida panoramica su versante opposto, e su buona parte della salita e traverso appena fatto e soprattutto il sentiero che scende progressivamente, è molto divertente e particolarmente scorrevole, questa volta senza difficoltà rilevanti)
Giunti alla sottostante capanna, si prosegue diritti per uno stretto sentierino che prima scende lungo un prato per poi continuare ripido e sinuoso e abbastanza impegnativo nel bosco. Superato questo ultimo ostacolo, si prosegue la discesa seguendo sempre le indicazioni di sentiero che conducono a Sonvico. Se no si dispone di una traccia GPS, seguire sempre le indicazioni di sentiero e le frecce indicanti Tesserete, così facendo si arriverà in fondo ad un avvallamento e attraversato il torrente su di un ponticello, spallando e spingendo per un breve tratto la bike si arriva di seguito a Tesserete. Se si ha a disposizione la traccia su GPS, la si può seguire ed evitare questo discesa sul fondo e rientrare a Tesserete lungo la strada che sale da Lugano per un breve tratto.

Doc. Top. Cartina Compassa n. 91

Note aggiuntive
Dislivello complessivo m. 1550 - Distanza Km. 41 - Tempo senza soste Ore 4,45


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2780


Crossing M. Bar - S. Lucio
From Tesserete follow the signs for Val Colla, taking the road to the mountain to Roveredo and Bidogno. Arrived at this location, above the town, on the bend, leave the main road and take the paved road that leads to Somazzo, from this point on, there are more chances of error path, faithfully following this road that climbs steadily, you first arrive to a pole, where from this point on the road is no longer accessible by car, and always followed by paved road, but with panoramic views of the valley floor gradually more and more interesting, we arrive at Rifugio M. Bar. near the refuge, the dirt road begins that will not forsake us now to return to the valley.
From Ref. M. Bar, along with a circumvention of the ridge of the peak of M. Bar to Alpe Piandanazzo. From this point the road now turns into a small, narrow sinuous path that goes into the conformity of the valley, winding and following the shape of the slope and its steep and steep valleys that descend from the top of Garzirola. With a long and spectacular sideways unlikely path, you will arrive after switching from the Rifugio Malga Pietrarossa S. Lucio and the church of the same name on the border and in a splendid panoramic position on the Val Cavargna.
(This sideways from Ref. M. Bar to Ref. S. Lucio, in some places it is particularly exposed and consequently is required and a good mastery of the bike).
Once we arrived at the shelter S. Lucio, if you look in a southerly direction towards M. Cucco, can be seen just below the church, to the right, the obvious path without the possibility of making a mistake leads directly to the Bocchetta di S. Bernardo. Now it comes down to the hut Pianca Bella always following the signs to the hut Pairolo. (Be careful in the woods - at some point to get to the hut you have to bend to the left. A little before arriving at this shelter meets a crossroads of streets, without delay, take the left, following the signs to the hut Pairolo. < br> (All of this downslope towards the hut, offers a splendid view of the opposite side, and a large part of the climb and traverse just done and especially the path that descends gradually, it is very funny and incredibly smooth, this time without any major difficulties)
Once at the hut below, continue straight on to a narrow path that first goes down along a meadow and then continue steep and winding and quite challenging in the woods. past this last hurdle, we continue the descent following the signs that lead to the path Sonvico. Otherwise you have a GPS track, always follow the directions of the arrows indicating Tesserete path and, by doing so you will arrive at the bottom of a valley and crossed the river on a bridge, spallando and pushing for a short distance the bike you get below a Tesserete. If you have available the track to GPS, you can follow and avoid this drop down to the bottom and back to Tesserete along the road that goes from Lugano for a short distance.
Doc. Top. Map Compassa n. 91
Additional Notes
m height difference. 1550 - Distance Km. 41 - Time 4.45 hours non-stop


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2780

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad