XC Pastrengo 2010 (Verona)


  • 5.6 km

    Distance

  • 123 m

    Min height

  • 231 m

    Max height

  • 107 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Torna a Pastrengo il cross-country dopo diversi anni di assenza grazie ai ragazzi del Team Todesco.
Il percorso della gara, che si terrà domenica 19 settembre 2010, è in buona sostanza totalmente rinnovato rispetto al "vecchio" delle passate edizioni degli anni 90, già segnalato con fettucce in loco.
La traccia è stata rilevata con Garmin Edge 705 e a differenza di quanto indicato sul sito degli organizzatori, ho rilevato una distanza totale di 6 km (e non 7,5), per un accumulo in salita di 130 mt (dislivello totale) contro i 180 circa rilevati dal team Todesco.

Il percorso:
Si parte dalla piazza del municipio di Pastrengo salendo verso la chiesa su lastricato in porfido. Davanti alla chiesa si svolta subito a sinistra, seguendo l'asfalto per 200 metri. Dopo una breve salita (50 mt) la strada si fa sterrata seguendo il bordo dei campi di granturco e di erba medica. Si tiene la sinistra imboccando la sterrata che sale in moderata pendenza, seguendola fino ad entrare nel boschetto che tramite un paio di single track in salita ci porta al campo sportivo adiacente al vecchio forte austriaco.
Si sale fino al forte da dove comincia la prima "discesa" che, viste le diverse varianti inserite in alternativa alla traccia madre, risulta essere molto nervosa e un po' tecnica a scapito della velocità. Dopo un breve tratto in salita (sempre su sterrato), la discesa riprende tramite un single track che, nella prima parte più facile ma successivamente un po' più tecnico, ci porta al punto più basso del tracciato sulla sponda del canale Biffis.
Da qui inizia la risalita; un primo tratto praticamente piano ma davvero a zig-zag tra radici, alberi, cunette e dossi impedisce di impostare un ritmo costante e veloce (se provato più volte diventa però uno spasso per chi ha buona padronanza del mezzo) ma precede la vera e propria salita della gara: il sentiero, abbastanza largo ma scavato dallo scolo naturale dell'acqua piovana, sale con pendenza non esagerata ma abbastanza dura che sicuramente dopo un paio di giri comincerà a farsi sentire nelle gambe degli atleti, fino ad arrivare su una strada sterrata. Da qui, procedendo a sinistra, si sale ancora ma più dolcemente, si raggiunge località San Zeno imboccando l'asfalto a destra e scendendo velocemente fino alle prime case di Pastrengo. Un breve tratto "cittadino" ci porterà fin dietro al municipio dove, entrati in un parcheggio sterrato ed imboccando la breve scalinata ci ritroveremo al punto di partenza.

Commento personale: a parte l'esagerata ricerca di varianti in particolare subito dopo il forte austriaco, che a mio avviso tolgono molto divertimento al percorso, il tracciato è molto bello e "pesato" per una gara xc. Fossi stato nel team organizzatore (Team Todesco) avrei inserito alcuni degli spunti che la vecchia gara di Pastrengo poteva suggerire.
Comunque, come anche in passato, il tracciato risulta essere molto nervoso, ricco di rilanci che poco tempo lasciano per tirare il fiato.
Sicuramente molto duro e selettivo, pensando soprattutto ai 5 giri previsti per la maggior parte delle categorie.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2725


Back to Pastrengo the cross-country after several years of absence thanks to the guys from Team Todesco.
The route of the race, which will be held Sunday, September 19, 2010, is in essence completely renovated with respect to the "old man" of the past editions of the 90 years old, already reported with tapes on site.
The track was recorded with Garmin Edge 705 and contrary to what stated on the website of the organizers, I detected a total distance of 6 km (and not 7.5), for a accumulation in climb of 130 meters (total elevation gain) against approximately 180 detected by the team Todesco.
The route:
It starts from the town hall square of Pastrengo going up to the church on paved in porphyry. In front of the church immediately turn left, following the track for 200 meters. After a short climb (50 m) the road becomes dirt around the edge of the fields of corn and alfalfa. Keep left onto the dirt road that climbs in moderate slope, following up to get into the grove that by a couple of single track uphill brings us to the sports field adjacent to the old Austrian fort.
Climb up to the fort from where it begins the first "down" that, given the different variants inserted as an alternative to trace the mother, turns out to be very nervous and a little 'technique at the expense of speed. After a short climb (always on dirt), the descent will start again on a single track, in the first part easier but after a bit 'more technical, brings us to the lowest point of the track on the canal bank Biffis.
From here begins the ascent; a first section practically flat but really zig-zag between roots, trees, bumps and humps prevents you to set a steady pace and fast (if you have tried several times but it becomes a lot of fun for those who have good command of the medium) but precedes the actual climb of the race: the path, wide enough but cut by the natural drainage of rain water, salt gradient is not overwhelming but definitely hard enough that after a couple of laps will begin to be felt in the legs of athletes, until you get on a dirt road . From here, taking a left, go up again, but more gently, you reach the village of San Zeno onto the asphalt to the right and down quickly to the first houses of Pastrengo. A short section of "citizen" will take us far behind the town hall where, entered into a dirt parking lot and taking the short flight of steps we will get to the starting point.
Comment personnel: a part of the exaggerated search for variants in particular immediately after the Austrian fort, which in my opinion take away a lot of fun to the path, the path is very nice and "weighed" for a race xc. I was in the organizing team (Team Todesco) I would have included some of the ideas that the old race Pastrengo might suggest.
However, as in the past, the track turns out to be very nervous, full of raises that leave little time to pull the breath.
certainly very tough and selective, especially considering the 5 laps for most of the categories.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2725

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad