M. Guglielmo Ovest sent 207+209


  • 37 km

    Distance

  • 178 m

    Min height

  • 1848 m

    Max height

  • 1670 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


punto di ristoro al passo croce di Marone
fattibile da maggio fino alla prima nevicata
ciclabilità lineare 98,5%(traccia gps),

descrizione
E dopo il Guglielmo Sud,Est,Nord,ecco il versante Ovest testato ieri in una giornata meteorologicamente memorabile.
Punto di partenza Toline di Pisogne sulle statale che da Brescia porta in Vallecamonica.Ci portiamo sulla bellissima pista ciclabile che costeggiando il lago ci porta in direzione sud verso Marone.Nel centro del paese a sx direz Zone in salita su asfalto.Dopo 10 km dalla partenza,abbandoniamo la provinciale che sale a Zone e giramo a dx entrando nella valle dell'Opol,passiamo accanto al santuario della Rota e sempre in salita su asfalto fino al passo croce di Marone(ristoro)(l'ultimo km molto ripido).Prendiamo a sx la cementata ripida direz monte Guglielmo,poi sterrata con pendenze moderate,si passa malga Guglielmo di sotto fino ad una rampa cementata ripida che ci porta alla malga Guglielmo di sopra.Tralasciamo la ripida cementata che ci porterebbe al rifugio Almici a al Redentore(punta castel Bertino)ma continuamo dritti fino ad un bivio,prendiamo a destra in salita e dopo 2 tornanti raggiungiamo la malga Palmarusso di sopra(1840slm),qui finisce la sterrata,e dritti veso ovest prendiamo il sentiero(n°201/207) in quota segni bianco rossi che con un magnifico traverso(1km) in quota ci porta alla punta Caravina(1847 slm)meta della nostra salita.
Ora la traccia GPS ci porta(segni biancorossi) in ripidissima discesa non ciclabile in 20 minuti al roccolo Caravina ben visibile sotto di noi e inizio del lungo crinale.
Ora dal roccolo(capanno di caccia) Caravina sempre su sentiero 201 segni bianco rossi rimaniamo sul crinale che divide la val Vandul a sud dalla val Trobiolo a nord,dopo una brevissima risalita bici a spinta,bel tratto in discesa fino a sbucare sopra i prati di monte Agolo,velocissima e divertente discesa fino alla malga Agolo(1200slm),ora la traccia gps passa a destra della malga e punta sempre sul crinale a ovest,ora seguendo attentamente i segni biancorossi n°209 inizia la discesa nel bosco che percorre a tratti un vecchio sentiero che serviva per il trasporto a valle della legna sulle "grole"(slitte),facendo attenzione al fondo un pò sporco e sassoso e a diversi tratti con gradini in legno ci abbassiamo fino ad una cascina(Gasso alto),viriamo nettamente a destra e scendiamo fino ad un tratturo che ci porta alla frazione Terzana,continuimo sulla stradina principale facendo attenzione all'inizio del sentiero a sinistra,ora su divertenti tornantini e passando sulla frana ci abbassiamo fino al torrente,che guadiamo e ci portiamo sulla sterrata che scende nel centro di Pisogne e sulla statale a sinistra in 1,5 km ritorniamo al punto di partenza.



http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/260


refreshment step cross Marone
feasible from May until the first snowfall of 98.5% linear
cycling (track gps),
description
And after William South, East, North, here is the west side tested yesterday in a meteorologically memorable day.
starting point Toline Pisogne on the main road from Brescia in Vallecamonica.Ci bring on the beautiful bike path along the lake takes us south towards Marone. In the village center left direz Zone uphill on asfalto.Dopo 10 km from the start, we leave the main road that goes up to Zone and Giramo right dell'Opol entering the valley, past the shrine of Rota and always uphill on asphalt up pace of cross Marone (refreshments) (the last very steep km) .Prendiamo left cemented the steep mountain direz William, then a dirt road with a moderate climb, you pass under William of alp up to a steep concrete ramp that leads us to the hut William of sopra.Tralasciamo the steep cemented that would lead us to the shelter Almici to the Redeemer (tip castel Bertino), but we continue straight up to a junction, turn right uphill and after 2 bends we reach the hut Palmarusso above (1840slm), here ends the dirt, and take the path straight veso west (n ° 201/207) in red with white marks share a magnificent cross (1km) in altitude brings us to tip Caravina (1847 m asl), the goal of our climb.
Now the GPS track leads (red and white signs) in steep descent path not in 20 minutes roccolo Caravina clearly visible beneath us and the beginning of the long ridge.
Now from roccolo (hunting lodge) Caravina always on path 201 white signs reds remain on the ridge that divides the val val Trobiolo Vandul south from the north, after a brief ascent Pushing, nice downhill until you reach the top of mountain meadows Agolo, fast and fun descent to the hut Agolo (1200slm) , now the gps track goes to the right of the hut and always points on the ridge to the west, now closely following the signs red and white No. 209 begins its descent into the forest that runs at times an old trail that was used for the downstream transport of wood on " Grole "(slides), paying attention to the bottom of a little dirt and gravel and other traits with wooden steps we go down to a farmhouse (Gasso high), viriamo sharply to the right and go down to a sheep-track which leads us to village Terzana, continuimo on the main path paying attention at the beginning of the path to the left, now about funny hairpins and passing on the landslide we go down to the creek, wade and we carry on the dirt road that goes down in the center of Pisogne and on the road to the left in 1.5 miles back to the starting point.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/260

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page