Cima Pianchette 2142 - Val Cavargna


  • 38.8 km

    Distance

  • 249 m

    Min height

  • 2141 m

    Max height

  • 1892 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Da Porlezza 253, per facilitare la descrizione, si può andare sul lungolago alla piazza principale e da li, prendere la direzione per Menaggio. All’incrocio con semaforo, per la valle D’ Intelvi, deviare a sinistra e si comincia a salire, seguendo le indicazioni per la Val Rezzo. Si sale in direzione di Corrido 451, e arrivati in paese, alla rotonda, nei pressi del municipio, si volta a destra e si prosegue verso Carlazzo. Da Carlazzo 463, si imbocca la strada per la Val Cavargna, si passa da Cusino 786, e dopo una breve discesa, si ricomincia a salire a S. Bartolomeo 843, si passa il paese e si prosegue verso S. Nazzaro. Giunti a S. Nazzaro 953, all’inizio della discesa per Cavargna, nei pressi delle scuole, si lascia la strada principale e si imbocca alla destra la strada che sale verso Rogolè, fino ad arrivare all’inizio della stradina che sale verso i monti (Via Tecchio). Quota 989. Approssimativamente si sono percorsi 15,5 Km. in ore 1,45. A questo punto, sempre su stradina asfaltata ma con pendenza molto più accentuata e impegnativa si sale verso il Rifugio Croce di Campo 1732. Attualmente la stradina è in fase di ripristino del manto stradale per l’allungamento del tratto di asfalto. Dopo questo tratto accidentato, si prosegue ora su sterrato fino al rifugio. Giunti al rifugio si lascia la bike e a piedi si sale alla cima Panchette 2142. Questo tratto di andata e ritorno è facoltativo, ma non difficile e molto semplice. La cima, facilmente raggiungibile, consente di osservare uno splendido panorama su tutta la valle e lo sguardo ora può spaziare fino in alto lago. Rientro a valle. Ci sono due possibilità all’inizio del rientro a valle. La più semplice, è quella di rientrare a S. Bartolomeo, lungo lo stesso tracciato della salita. La seconda, (molto più difficile e impegnativa), è quella che è possibile scaricare dal gps, che è la discesa direttamente dal rifugio lungo la dorsale Sud. Dei bollini bianchi, indicano la direzione da tenere, ma nell’eventualità si perdessero di vista, basta restare sul filo della dorsale, per poi arrivare ad una croce sul culmine di un dosso. Tutta questa seconda parte della discesa proposta, è ben visibile, lungo la salita al rifugio. Dalla croce, si scende alle baite sottostanti, per poi continuare la discesa verso S. Bartolomeo, seguendo la stradina asfaltata, oppure scendendo lungo il sentiero nel bosco. Anche in questo caso, la traccia gps vi porta verso questa seconda scelta. Attenzione! Nel bosco, alcune tracce potrebbero portare fuori direzione in quanto pur essendo la discesa molto divertente e abbastanza facile, verso la parte bassa nei pressi delle prime abitazioni, il sentiero, tende ad imboscarsi e diventare meno visibile al passaggio. Sbucati sulla strada, si scende verso il centro di S. Bartolomeo, e arrivati nei pressi della farmacia, quota 843, si fa una inversione di direzione e si scende verso Sora. A Sora, 749, si volta a sinistra e si prosegue la discesa verso il fondo valle, e passare sul ponte Dovia. Breve risalita, fino ad una cappellata, poi di nuovo si scende a Carlazzo. Giunto in paese, si punta alla chiesa e una volta arrivati davanti, si scende lungo la via S. Pietro verso la località omonima e da li si rientra a Porlezza. Note sul tracciato. Molto impegnativa la salita, in particolare dal S. Nazzaro al rifugio Croce di Campo. Facoltativa la salita alla cima, a mio avviso da non tralasciare, specialmente per il bellissimo panorama che poi si può vedere sulla valle di Albano e sull’alto lago. La discesa descritta dal gps è molto tecnica nella parte superiore e complicata nel bosco prima di S. Bartolomeo, poi tutto è molto facile e divertente fino a Purezza Rif. Croce di Campo Tel. 0039 0342 614531 Cell. 0039 339 4373186.


http://www.gps-tour.info/en/tracks/detail.42423.html


From Porlezza 253, to facilitate the description, you can go along the lake to the main square and from there, take the direction Menaggio. All & rsquo; intersection with traffic lights, the valley D & rsquo; Intelvi, turn left and you begin to rise, following the signs for Val Rezzo. It rises in the direction of Corrido 451, and arrived in the country, at the roundabout, near the town hall, turn right and continue towards Carlisle. From Carlisle 463, take the road to Val Cavargna, we go from Cusino 786, and after a short descent, you start to climb in S. Bartolomeo 843, you pass the village and continue towards S. Nazzaro. Once in S. Nazzaro 953, at & rsquo; beginning of the descent to CAVARGNA, near schools, you leave the main road and take the right the way up to Rogolè, until you get to & rsquo; beginning of the road that goes towards the mountains (Via Tecchio). Quote Approximately 989 routes were 15.5 Km. 1.45 hours. At this point, again on a paved road but with much steeper slope and challenging climb to the Rifugio Croce di Campo 1732 Currently the road is in the process of restoring the road surface for the & rsquo; elongation of the stretch of asphalt. After this rough stretch, is now continuing on a dirt road to the refuge. Once at the refuge you leave the bike and on foot climb to the summit Benches 2142. This stretch of return is optional, but not difficult and very simple. The summit is easily reached, allows you to see a splendid view over the valley and gaze now can range up to the top lake. Return to the valley. There are two possibilities to & rsquo; beginning of the return to the valley. The easiest is to go back to St. Bartholomew along the same route of ascent. The second (much more difficult and challenging), is one that you can download from the GPS, which is the descent directly from the refuge along the ridge of the South. Dei stickers white, indicate the direction to take, but in the & rsquo; eventuality lose sight , just stay on the edge of the ridge, and then come to a cross on top of a hump. All this second part of the descent of the proposal, is clearly visible along the climb to the refuge. From the cross, it comes down to the cabins below, and then continue the descent to St. Bartholomew, following the paved road, or going down the path in the woods. Also in this case, the trace gps brings you to this second choice. Look out! In the woods, some tracks may bring out direction as though the descent a lot of fun and quite easy towards the bottom near the first houses, the path tends to ambush and become less visible to the passage. Once you reach the road, go down towards the center of St. Bartholomew, and arrived near the pharmacy, altitude 843, you do a reverse direction and descend towards Sora. A Sora, 749, turn left and continue downhill to the valley floor, and go over the bridge Dovia. Short climb up to a cappellata, then again it comes down to Carlisle. Arrived in the country, pointing to the church and once in front, go down the street to St. Peter the town of the same name and from there returned to Porlock. Notes on the track. Very hard climb, especially from S. Nazzaro at the shelter Croce di Campo. Optional climb to the top, in my opinion not to be missed, especially for the beautiful landscape that then you can see the valley of Albano and on & rsquo; upper lake. The descent described by the gps is very technical and complicated at the top in the woods before St. Bartholomew, then everything is very easy and fun to Purity Ref. Croce di Campo Tel. 0039 0342 614531 Cell.: 0039 339 4373186.


http://www.gps-tour.info/en/tracks/detail.42423.html

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad