Bellinzona - Passo Verta - Passo San Jorio - Capanna Gesero


  • 52.7 km

    Distance

  • 274 m

    Min height

  • 2122 m

    Max height

  • 1848 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Giro cicloescursionistico al confine tra Italia e Svizzera, che prevede diverso tempo con bici a spinta, un notevole sviluppo chilometrico e si conclude con bella discesa tecnica verso valle.

Da Bellinzona 229slm si pedala in direzione di Giubiasco, dove si imbocca la strada cantonale della val Morobbia, che con diverse rampe impegnative raggiunge il paese di Carena 962slm.
Da Carena la strada, prima sterrata e poi di nuovo asfaltata, ma chiusa al traffico, ci porta senza strappi significativi all’Alpe Giumello 1595slm. Superato il Giumello si segue una carrareccia che sempre ciclabile ci porta ad un secondo alpeggio, Piano delle Pecore 1787slm.

Da questo punto il sentiero non è più ciclabile e inizia una lunga camminata sul sentiero a tratti esposto, che dopo due scollinamenti raggiunge il Passo Verta 1925slm, confine con l’Italia.

Dal passo si torna finalmente in sella e dopo una serie di tornanti in veloce discesa, nei pressi del rifugio Sommafiume 1763slm, si prosegue mantenendosi in quota lungo l’antica via del ferro, che dopo 5km pedalabili e divertenti raggiunge il rifugio Giovo 1708slm.
Si riprende a salire su una strada prima sterrata e poi cementata che in breve ci porta al rifugio S. Jorio 1980slm e relativo Passo San Jorio 2010slm.

Dal passo, dopo l’eventuale sosta al rifugio, si torna a camminare lungo un sentiero roccioso ed esposto sulla val Morobbia, che obbliga ad affrontare alcuni ostacoli con bici in spalla, ma paesaggisticamente molto appagante.

Raggiunta una costruzione per le telecomunicazioni 2000slm inizia la discesa verso valle. Il tracciato è inizialmente su una carrareccia in pessime condizioni che ci porta fino alla Capanna Gesero 1760slm. Dal rifugio, dopo poche curve su asfalto, si devia per l’Alpe della Costa 1620slm, dove inizia una lunghissima discesa in singletrack nel bosco, che per quasi 1000metri, dapprima molto scorrevoli, poi più tecnici, poi molto tecnici ci porteranno fino a valle.
Raggiunte le prime case alte di Artore 850slm la traccia segue un ciottolato spacca braccia, che velocemente ci riporta a Bellinzona.

Itinerario fisicamente impegnativo e mai banale in discesa. Acqua presente costantemente lungo il percorso e rifugio San Jorio sempre aperto. Per chi fosse interessato solo al singletrack adrenalinico, è possibile raggiungere l’Alpe della Costa salendo da Arbedo, su una stradina asfaltata ma chiusa al traffico.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2377


Giro cicloescursionistico on the border between Italy and Switzerland, which provides a different time hintsPushing, a remarkable development kilometer and ends with nice technical descent towards the valley.
From Bellinzona 229slm pedaling towards Giubiasco, where Take the main road of the Val Morobbia, with several flights demanding that reach the town of Hull 962slm.
From Hull the road before the dirt and then again paved but closed to traffic, leads us without tearing significant Alpe Giumello 1595slm. Exceeded the Giumello you follow a dirt path that always leads us to a second pasture, Piano Sheep 1787slm.
From this point the trail is no longer path and begins a long walk on the trail sometimes exposed, after two brow reaches Step Verta 1925slm, the border with Italy.
From the pass, and finally back in the saddle after a series of turns in quick descent, near the shelter Sommafiume 1763slm, continue maintaining altitude long the ancient road of iron, which after 5km fun and ridable reach the refuge Giovo 1708slm.
starts to climb on a dirt road before and then cemented in that short brings us to the shelter S. Jorio 1980slm and on Passo San Jorio 2010slm.
From the pass, after any stop at the refuge, it's back to walk along a rocky path and exposed on the val Morobbia, which requires facing some obstacles with bike on his shoulder, but scenically very fulfilling. < br>
Reached a building for telecommunications 2000slm start the descent towards the valley. The track is initially on a track in poor condition that brings us up to the hut Gesero 1760slm. From the hut, after a few turns on asphalt, we turn to the Alpe della Costa 1620slm, where he began a long descent into the singletrack in the woods, who for nearly 1000 meters, very smooth at first, then more technical, then very technical lead us to the valley .
Reaching the first case of high Artore 850slm the track follows a cobbled splits arms, which quickly brings us back to Bellinzona.
Itinerary physically challenging and never boring downhill. Water constantly present along the route and retreat San Jorio always open. For those interested only in the singletrack adrenaline, you can reach the Alpe della Costa climbing from Arbedo, but on a paved road closed to traffic.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2377

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad