Crissolo - Biatonet


  • 17 km

    Distance

  • 849 m

    Min height

  • 1493 m

    Max height

  • 643 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Itinerario lungo ma scorrevole, tutto nei boschi ma con alcuni scorci panoramici veramente suggestivi. Se si utilizza una “navetta” per il tratto su strada il giro diventa adatto anche a chi non è allenato.

Partenza dal Bivio di Oncino o da Crissolo.
Giuti a Crissolo imboccare via Ruata e seguirla fino all’uscita del paese, qui inizia la mulattiera per il monte Tivoli. Salire i 4 tornanti (quasi obbligatorio spingere la bici) ed al bivio proseguire a sinistra per la Fontana di Padre Picco e la borgata Meire Marco. Subito prima della borgata si imbocca un sentierino sulla sinistra e si scende fino ai ruderi della Chiesa di San Giacomo e poi ad Oncino.
Si attraversa il centro abitato salendo dolcemente in direzione Bigorie fino alla borgata San Ilario, si gira a sinistra imboccando lo sterrato che scende a mezza costa e porta al fondo del vallone. Si passa su un bel ponte in pietra dei pressi di un antico mulino e si continua a scendere a mezza costa fino alla borgata Serre di Oncino dove è possibile fare tappa al bar.

Imboccare la strada sterrata a destra che raggiunge in piano la condotta forzata fino al Biattonet. La strada principale fa un tornante a destra e sale verso il colle Tournour, noi invece proseguiamo in piano, la strada raggiunge la borgata, la attraversa con 2 tornantini e scende alla cappella della Madonna Della Neve (Il posto è accogliente, panoramico ed ottimo per un pic-nic). Appena in vista della chiesa imboccare la mulattiera che gira a destra e scende con una serie di tornanti fino alla borgata Boschetto. Dopo il primo tratto discesa è tecnica su fondo roccioso.
Risalire lo sterrato che porta alla provinciale e proseguire su asfalto fino al Bivio di Oncino o a Crissolo.

Il tracciato è pulito, mediamente largo e ben evidente. Prestare attenzione ad alcuni bivi privi di indicazioni.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2346


Long route but sliding around in the woods but with some really beautiful panoramic views. If you are using a "shuttle" to the stretch of road the ride becomes also suitable for those who are not trained.
Out from the crossroads of Oncino or Crissolo.
Giuti Crissolo to take away Ruata and follow up exit of the village, here begins the trail to the mountain Tivoli. Climb the 4 turns (almost mandatory push the bike) and at the junction turn left for the Fountain of Father Marco Picco and the township Meire. Just before the village, take a path on the left and descend to the ruins of the Church of San Giacomo and then to Oncino.
Through the town rising gently in the direction Bigorie up to the village of San Ilario, turn left onto the dirt road that goes down the hillside and leads to the bottom of the valley. It passes on a fine stone bridge in the vicinity of an old mill and continues to fall halfway to the village of Serre Oncino where you can make a stop at the bar.
Take the dirt road to the right which reaches plan in the penstock to Biattonet. The main road makes a hairpin turn to the right and climbs up the hill Tournour, but we continue in the plan, the road reaches the village, crosses with 2 hairpin bends and goes down to the chapel of the Madonna Della Neve (The place is cozy, scenic and great for a picnic). Just in view of the church, take the trail that turns right and goes down with a series of switchbacks up to the Grove township. After the first part is technical descent on the rocky bottom.
Go up the dirt road that leads to the provincial and continue on asphalt until the junction of Oncino or Crissolo.
The track is clean, fairly large and very obvious. Pay attention to some crossroads with no signs.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/2346

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad