Su e giù per il monte Ricco


  • 27.7 km

    Distance

  • 0 m

    Min height

  • 334 m

    Max height

  • 333 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


ATTENZIONE: si sconsiglia vivamente il percorso dalla fine della primavera a tutta l'estate. Alla base del colle tutti i sentieri dell'itinerario sono chiusi dalla vegetazione (rovi, ortiche, robinie) e si rischia come minimo di uscirne belli graffiati, oltre a non godersi le discese.

4 salite, 4 discese. Si risale su asfalto e si scende percorrendo ogni volta un sentiero diverso. Si passa dalla strada forestale larga ma scassata nella quale mollare i freni, al singletrack chiuso nella vegetazione, tortuoso e pieno di sorprese. Non mancano un paio di punti che potrebbero mettere in crisi più di qualcuno: una serie di tornanti su un versante ripido disboscato di recente e un canalone che è sempre malmesso a causa del passaggio delle moto.

Per chi non fosse pratico del Ricco, consiglio di seguire attentamente la traccia perchè ci sono parecchi sentieri ed è piuttosto facile perdersi.

Bici consigliata: trail bike o AM. Le crosscountry girano comunque bene, canalone scassato a parte, dove si troveranno parecchio in difficoltà.

Discesa 1: si parte dalla cima del colle. Il punto più critico è poco sotto la metà della discesa, quando si entra in un canale in terra molto scavato, che può essere messo anche piuttosto male nel caso in cui siano passate le moto. Il fondo è in parte terra e in parte roccia. Il tratto difficoltoso è di circa un centinaio di metri, dopodichè il terreno migliora significativamente.

Discesa 2: Si parte dall'anello alto del colle. L'attacco della discesa è piuttosto nascosto. Si intravede la traccia che si stacca sulla destra, in corrispondenza di un alberello rinsecchito lasciato come riferimento. I primi metri sono piuttosto smossi, ma subito dopo inizia la traccia pulita. 6 tornanti divertenti. Al termine della prima parte della discesa il sentiero sale a sx in corrispondenza di un quadrivio. Scalate per tempo il rapporto per non piantarvi! Si segue il singletrack in bel saliscendi, si passano un paio di alberi caduti che costringono a scendere di sella, fino ad arrivare, di lì a poco, in un tratto completamente disboscato. Qui parte, sulla dx, una delle sezioni più impegnative del percorso: una serie di tornanti sul ripido che portano all'anello basso. Da qui si prosegue a sx, seguendo la tagliafuoco che diventa in breve un bel singletrack in saliscendi. Si prosegue per circa un chilometro, restando sempre sul sentiero principale, fino a quando non si incrocia una traccia che, scendendo da sx prosegue in discesa a dx. Si scende decisi, su fondo in parte roccioso e su una sterrata che si allarga quasi subito. Occhio al primo tornante a dx: si arriva molto veloci e la traccia pare continuare dritta nel bosco. Si scende, con qualche tratto pianeggiante da rilanciare, fino ad arrivare ad uno slargo dove il sentiero si biforca. Prendere a sx e seguire il sentiero che arriva fino all'asfalto.

Discesa 3: la più bella dell'itinerario. Il percorso si snoda prima sul lato nord, con un paio di tratti da rilanciare, portandosi poi sul lato sud girando attorno al colle. Prestare attenzione all'ingresso del sentiero finale, che si stacca sulla dx partendo dall'anello del monte castello.
Qui il sentiero si stringe, diventa più accidentato e presenta 4 tornanti. Il primo è dopo circa un centinaio di metri: occhio che il sentiero pare proseguire dritto ma bisogna girare a destra!
Tornantino a sx sul ripido, impegnativo sul bagnato, e successivo tornante a dx, da affrontare lentamente perchè molto chiuso. Si prosegue, sempre su singletrack, finchè, dopo una curva scavata a sx e una S nella quale si passa sotto un albero (si potrebbe proseguire anche a dx, in salita) la traccia diventa più accidentata, con qualche scalino di roccia e un passaggio in canaloncino ripido e successiva compressione che sono molto divertenti. Curva a dx su torrentello, fondo misto terra e sassi mossi, dritto finale e si esce su un prato. Si segue la strada sulla dx fino ad arrivare all'asfalto.

Discesa 4: si gira alla casa rossa, si passa la statua dell'ercole, al bivio a dx in leggera salita. Quando il sentiero inizia ad impennare sulla sx parte un singletrack seminascosto. Si prosegue fino ad incontrare l'anello che porta al monte castello. Rapido sx-dx e si prende un altro singletrack che parte qualche metro più sotto. Qui c'è ancora un po' da pulire, consiglio di moderare la velocità perchè la vegetazione è ancora piuttosto rigogliosa. Si incrocia il canalone della discesa 1 e si prosegue in bel falsopiano. Prestare attenzione quando si inizia a scendere e il sentiero diventa un po' più ripido e scavato. C'è un tornante a gomito a sx che si vede pochissimo. Si prosegue sempre su singletrack in mezzo a cespugli bassi che chiudono la visuale, richiedendo una guida molto attenta. Tornantino a dx e tratto finale, un po' più mosso, con un paio di compressioni molto divertenti quando si esce dalla zona dei cespugli. Quando il sentiero si apre, si prende a dx verso la cava, seguendo facilmente la traccia GPS. Da un po' di tempo si svolgono allenamenti di softair e sono presenti cartelli di avvertimento. Mai avuto problemi, ma prestate comunque attenzione.

Buon Giro!


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6843


CAUTION: It is strongly discouraged the path from the end of the spring through the summer. At the base of the hill all the paths of the route are closed vegetation (brambles, nettles, locust) and least likely to get out beautiful scratched, in addition to not enjoying the slopes.
4 climbs, descents 4. Climb up and down asphalt along a different path each time. We go from the forest road where a large but dilapidated let go of the brakes, the singletrack in the closed vegetation, tortuous and full of surprises. There is also a couple of points that could put someone in crisis over a series of switchbacks on a steep slope and a gully recently deforested which is always shabby because of the passage of the motion.
For those not Handy Rich, advice to follow closely the track because there are several trails and is pretty easy to get lost.
Suggested bicycle: bike trail or AM. The crosscountry running well anyway, gully wrecked apart, where you will find a lot of difficulties.
Descent 1: it starts from the top of the hill. The most critical point is just below the middle of the descent, when you enter a channel dug in the ground a lot, which can also be placed pretty bad when they passed the motion. The fund is partly ground and partly rock. The difficult stretch is about a hundred meters, after which the soil improves significantly.
Descent 2: We start from the ring top of the hill. The attack of the descent is rather hidden. You can see the trail that goes off to the right at a tree withered left as a reference. The first meters are pretty shaken, but soon after began the track clean. 6 bends funny. At the end of the first part of the descent, the trail climbs to the left at a crossroads. Climbing in time for the relationship not to plant! Follow the singletrack in nice ups and downs, you spend a couple of fallen trees that force you to get out of the saddle, up to, a little later, in a section completely deforested. Here part, on the right, one of the most difficult sections of the trail: a series of steep switchbacks that lead to the ring on the bottom. From here go left, following the fire which soon became a nice singletrack in ups and downs. Continue for about a mile, staying on the main path until you meet a track that goes down from left to right downhill. Descend determined, in part, on the bottom of a rocky dirt road that extends almost immediately. Eye at the first bend to the right: you will get very fast and the track seems to go straight into the woods. It comes down with some flat stretch to raise, until you come to a clearing where the trail forks. Take a left and follow the path that goes up the asphalt.
Descent 3: the most beautiful route. The route runs first on the north side, with a couple of strokes to revive, taking then turning around on the south side of the hill. Pay attention at the entrance end of the path that branches off to the right, starting from the ring of the mountain castle.
Here the path narrows, becomes more rugged and has 4 turns. The first is after about a hundred yards: the eye that path seems to go straight but you have to turn right!
Hairpin left on the steep, challenging in the wet, and the next hairpin bend to the right, slowly to deal with because it is very close. It continues, always on singletrack, until, after a curve to the left and dug a S in which you pass under a tree (you could also go to the right, uphill), the track becomes more rugged, with a few steps and a rock step in canaloncino steep and subsequent compression that are very funny. Curve to the right on the creek, a mixed earth and stones wavy, straight end and it comes out on a lawn. Follow the road on the right until you get to the asphalt.
Descent 4: turn the red house, you pass the statue of Hercules, at the junction turn right uphill. When the trail starts to feather on the left side a hidden singletrack. Continue until you see the ring that leads to the castle mountain. Quick left-right and take another singletrack that starts a few feet below. Here's a little 'to clean, advice to reduce the speed because the vegetation is still quite lush. It crosses the gully descent 1 and continue in the beautiful slight slope. Be careful when you start to go down and the trail becomes a bit 'more steep and dug. There is a hairpin hairpin left that you see very little. Keep going on singletrack in the midst of low bushes which close the view, requiring a very careful driving. Hairpin right and the final stretch, a little 'rougher, with a couple of compressions lot of fun when you leave the area of ??the bushes. When the path opens, you take right towards the quarry, following the GPS track easily. For some 'time you play airsoft workouts, and there are warning signs. Never had any problems, but pay attention anyway.
Good Ride!


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/6843

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad