Parco Ticino


  • 97.9 km

    Distance

  • 76 m

    Min height

  • 200 m

    Max height

  • 124 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Descrizione itinerario

Da Tornavento, lungo una stradina sterrata, (direzione Nord) in breve si arriva davanti alla sede del parco. Con una serie di tornanti in discesa, si raggiunge il canale sottostante, (La Via Alzaia del Naviglio Grande). Da questo punto in poi, si segue il corso discendente dell’acqua, fino in prossimità di una chiesetta sulla sinistra, in località Nosate. Al ponticello, lo si attraversa, voltando a destra, per poi scendere al sottostante corso d’acqua del Naviglio Grande. Seguendolo, e senza più abbandonarlo, si arriva di seguito alla centrale elettrica di Turbigo, poi a Castelletto e Bernate Ticino. Lungo la Via Dante Alighieri, si arriva nel centro di Boffalora e di seguito, si passa sul Ponte Nuovo e Ponte Vecchio, da Rebecco, da Cassinetta, per poi lungo una staccionata rettilinea, arrivare alla fine di questo scorrevole tracciato, lungo il Naviglio Grande e all’ingresso di Abbiategrasso. Si passa sul ponte e si seguono le indicazioni per Vigevano. (da vedere assolutamente la splendida Piazza Ducale).
Fine del tracciato di andata e inizio rientro a Tornavento.
Questo tratto da Abbiategrasso a Vigevano è una aggiunta e un percorso facoltativo.
Se lo si vuole evitare, per accorciare il percorso, una volta arrivati in Abbiategrasso, si seguono le indicazioni per Vigevano, ma solo fino alla Frazione di Soria Vecchia. Da questa località si abbandona la statale e piegando alla destra, si accede allo sterrato che ci accompagnerà nel rientro.
Da Soria Vecchia, seguendo sempre le indicazioni E/1 un poco avanti si piega alla destra verso la Cascina Guzzafame e giunti alla ferrovia, si attraversano i binari e si volta a sinistra, in direzione della Cascina Broggina. Senza mai abbandonare il tracciato E/1 lungo estesi campi coltivati e arati, seguendo poi le indicazioni per il canale Scolmatore si arriva davanti ad una ampia ansa del corso del Ticino. Ci si addentra ora nel bosco, e con un serpeggiare in stretto sentiero, si segue per un tratto il corso del fiume. Si passa poi nei pressi di Casterno e di seguito, rientrare nel parco e nel labirinto dei sentieri. Si seguono sempre le indicazioni E/1 ed in particolare nel labirinto dei sentieri, seguire le indicazioni ( La prima – direzione Ticino Magenta, la seconda – direzione Ticino Boffalora. Usciti dal labirinto, si arriva nuovamente sul bordo del fiume e lo si segue per un lungo tratto, lungo un divertentissimo sentierino, arrivando di seguito ad un sottopasso ferroviario e stradale. Subito dopo, la possibilità di una sosta ristoratrice. (ristoranti sulla sinistra). Di seguito, altro tratto sterrato, fino ad arrivare antistante l’attraversamento della linea di alta velocità e autostradale. Mancano ancora una volta le segnalazioni di direzione, e non resta che piegare alla sinistra, fino approssimativamente nei pressi del fiume. Un passaggio sotto le campate, consente di passare dall’altra parte, e seguendo il corso del fiume, si riprende il sentiero di rientro. Per un lungo tratto, questa volta si resta a contatto con il fiume, nuovo attraversamento sotto il Ponte Ticino e di nuovo si segue il fiume. Non rimane ora che proseguire nel rientro, seguendo sempre le indicazioni E/1 fino a Tornavento.
Se all’inizio, nella fase discendente lungo il Naviglio Grande, il silenzio del corso d’acqua, dominata e incanalata, ti trasmette una sensazione di pace e di rilassatezza, in questo tratto ascendente, nel mezzo di ampie campagne, ci si sente sperduti e disorientati, poi, al contatto con la forza e l’imponenza del fiume, le sensazioni cambiano. Questa forza del fiume, la sua potenza dirompente, il contrasto di un cielo azzurro con le candide e luccicanti radure sassose, punteggiate da una fauna apparentemente indifferente al passaggio, trasmettono sensazioni completamente opposte. Abbandonare il fiume e lasciare questo ambiente e questi luoghi, lo si fa con un certo rimpianto.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1675


Route description
From Tornavento, along a dirt road (northbound) in short you get in front of the headquarters of the park. With a series of switchbacks down, you reach the canal below, (The Way of the Towpath Canal Grande). From this point on, it follows the course of descending water, up to the vicinity of a church on the left, in the locality Nosate. At the bridge, cross it, turn right, then down to the underlying stream of the Naviglio Grande. Following him, and leave him no more, you get below the powerhouse Turbigo, then Castelletto and Bernate Ticino. Along the Via Dante Alighieri, you arrive in the center of Boffalora and below, we pass on the New Bridge and Old Bridge, from Rebecco from Cassinetta, then along a straight fence, get to the end of this slide path along the Naviglio Grande and the entry of Abbiategrasso. You will pass over the bridge and follow the signs to Vigevano. (You must see the beautiful Piazza Ducale).
End of the track forward and back to start Tornavento.
This stretch from Abbiategrasso in Vigevano is an addition and an optional path.
If you want to avoid, to shorten the route, once you are in Abbiategrasso, follow the signs to Vigevano, but only up to the Village of Old Soria. From here you leave the state and bending to the right, leads to the dirt road that will take us in return.
From Old Soria, following the signs for E / 1 a little before it bends to the right towards the Cascina Guzzafame and came to the railway, cross the tracks and turn left in the direction of Cascina Broggina. Without ever leaving the track E / 1 extended along cultivated fields and plowed, then follow the signs to the floodway channel you get in front of a large bend in the course of the Ticino. You enter through the woods, and a snake in the narrow path, he follows a short section of the river. We then move near Casterno and later re-enter the park and in the labyrinth of paths. We always follow the directions E / 1 and in particular in the maze of paths, follow the signs (the first - Magenta direction Ticino, the second - direction Boffalora Ticino. Leaving the maze, you get back on the edge of the river and follow it to a long stretch along a fun trail, arriving at an underpass below the railway and road. Soon after, the possibility of a refreshment stop. (restaurants on the left). Below, another dirt road, until you get in front of the crossing of the line of high-speed and highway. still missing after reports of direction, and you just have to bend to the left, until approximately near the river. A passage beneath the spans, allows you to switch sides, and following the course of river, take the path of return. For a long stretch, this time it remains in contact with the river, new crossing under the Bridge Ticino and again follows the river. All that remains now continue in return, always following the directions E / 1 to Tornavento.
If at the beginning, in the descending phase along the Naviglio Grande, the silence of the watercourse, dominated and channeled, you transmit a feeling of peace and relaxation, this stretch upward, in the midst of extensive campaigns, you feel lost and disoriented, then, upon contact with the power and the majesty of the river, the feelings change. This force of the river, its explosive power, the contrast of a bright blue sky with white and glittering rocky glades, punctuated by a fauna apparently indifferent to the passage, transmit feelings completely opposite. Leave the river and leave this environment and these sites, you do so with a certain regret.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/1675

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad