Il Piz Tri


  • 39.2 km

    Distance

  • 511 m

    Min height

  • 2303 m

    Max height

  • 1791 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Salita
Si lascia l’auto nei pressi del municipio di Malonno e si inizia a pedalare subito in salita bella e sostenuta, seguendo le indicazioni per Landò. Giunti a Landò (presenza di fontana di acqua) si prosegue sulla strada principale che però diventa sterrata fino a raggiungere Lezza (acqua). Dopo questi 9,5km di salita tranquilla, le pendenze si inaspriscono e si sale faticosamente fino a raggiungere una località denominata Fienil Vento. Anche qui è possibile reperire acqua dalle varie fontanelle presenti. Si continua al cospetto di panorami stupefacenti e dopo un km si incontra il bivio per Malga Campello di Landò. Qui si sale a destra lasciando la malga alla nostra sinistra e poco dopo, lo stradello diventa un singletrack. Da qui inizia il tratto più difficile per raggiungere la vetta a causa della forte pendenza, per il fondo più sconnesso e la totale assenza di ombra e acqua. Chi ha buona tecnica (e gamba) riuscirà a farla tutta in sella. Il prossimo bivio indica a dx il sentiero n 95, a sn piz tri. Siamo ormai in vista della vetta posta a quota 2308m, dalla quale il panorame è incredibile (Concarena, Adamello ecc. ecc.).

Discesa
Si torna all’ultimo bivio che abbiamo incontrato (non seguire le indicazioni per il sent. 4 luglio in prossimità della vetta!) e adesso seguiamo per il sentiero n95. Lasciamo sulla destra alcuni tipici laghetti di montagna e seguiamo le indicazioni per il “sentiero 4 luglio”.
La discesa è tutta su singletrack abbastanza scorrevole e solo a brevi tratti con passaggi che richiedono una buona tecnica. Si attraversa un tratto paludoso (e scivoloso) fino a giungere presso la malga valle. Si prosegue a dx entrando nella valle di Trivigno e qui la discesa si fa decisamente più tecnica con solo brevi tratti facili e scorrevoli. Si raggiunge un piccolo nucleo di case (fienili Plinas) dove il fondo stradale si allarga e diventa cementato e gippabile. È però possibile evitare il cemento imboccando i numerosi senieri che si staccano verso valle fino a raggiungere la località Malghe Corte. Qui potete scegliere di seguire il comodo stradello fino a Santicolo dove ritroverete l’asfalto e seguire poi per Edolo, Sonico, Rino e Malonno, oppure seguire la traccia GPS e avventurarvi lungo discese di divertimento allo stato puro senza più percorrere un metro di asfalto fino a Edolo. Dopo la malga corte, in prossimità di un tornante a sx, abbandoniamo la strada e prendiamo a dx nel bosco, dopo alcuni brevi Sali-scendi, il sentiero si fa impegnativo ma assai divertente fino a dover scendere per un breve tratto sul letto di un ruscello. La discesa termina nei pressi del ponte Parnigo. Seguiamo la pista ciclabile-percorso vita che corre a sx del fiumicello per un breve tratto fino a Edolo. In prossimità del laghetto si sale verso la statale, la si percorre per un breve tratto verso sud e la si abbandona svoltando a sx seguendo le indicazioni per Sonico. Si passa nei pressi del municipio e si continua su questa stradina secondaria fino a Rino. Dopo il centro abitato bisogna fare attenzione che a dx (nessuna indicazione) parte un sentiero che entra nel bosco. Questo è un’ altro meraviglioso singletrack che ci porterà, mantenendosi sulla destra al prossimo bivio, fino ad una strada non asfaltata presso C.Piano. Andiamo a sx e in pochi chilometri ritroviamo l’asfalto presso il Ponte di Ghiro (o ponte delle Capre) ormai a Malonno.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/120


Ascent
You can leave your car near the Town of Malone and start pedaling uphill once beautiful and strong, following the signs for Lando. Once in Lando (presence of water fountain), continue on the main road but it becomes a dirt road until you reach Lezza (water). After these 9.5km climb quiet, gradients and tighten as you climb laboriously until you reach a place called Fienil Wind. Also here you can find the various water fountains present. It continues in the presence of inspiring scenery and after a mile you reach the junction for Malga Campello of Lando. Here you go to the right, leaving the hut to our left, and soon after, the narrow road becomes a singletrack. From here begins the most difficult to reach the summit because of the steep slope to the disconnected ground and the total absence of shade and water. Who has good technique (and leg) will be able to do it all in the saddle. The next junction on the right indicates the path n 95, sn piz tri. We are now in sight of the summit at an altitude of 2308m, from which the panoramas is amazing (Concarena Adamello etc.. Etc..).
Descent
It returns the last junction we met (do not follow the indications for the sent. 4th of July in the vicinity of the top!) and now we follow the path n95. We leave on the right are some typical mountain lakes and follow the signs for the "path 4th of July".
The descent is all on singletrack quite smooth and only short sections with passages that require good technique. It crosses a marshy tract (and slippery), until you reach the hut valley. It goes right into the valley of Trivigno and here the descent is much more technical with only short stretches and easy sliding. You reach a small group of houses (barns Plinas) where the road widens and becomes hardened and gippabile. However, it is possible to avoid the cement onto the numerous senieri that detach the downstream direction up to reach the location Malghe Court. Here you can choose to follow the road until you Santicolo comfortable where you will find the track and follow to Edolo, Sonico, Rino and Malone, or follow the GPS track and wander the slopes of pure fun without a meter of asphalt cover up Edolo. After the hut court, near a bend to the left, leave the road and take a right into the woods, after a few short Sali-downs, the trail is challenging but very fun to have to go down for a short stretch on the bed of a stream. The descent ends near the bridge Parnigo. We follow the cycle path and trail that runs to the left of the little river for a short distance until Edolo. In the vicinity of the lake up towards the main road, follow it for a short distance to the south and abandons it turn left and follow the signs for Sonic. It passes near the City Hall and continue on this road until secondary Rino. After the town must make sure that the right (no indication) is a path leading into the woods. This is a 'more beautiful singletrack that will take us, keeping to the right at the next fork in the road, to a dirt road at C.Piano. Let's go to the left and after a few kilometers we find the asphalt at the Bridge Dormouse (or bridge of Capre) now in Malone.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/120

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad