Altissimo DI Nago


  • 45.5 km

    Distance

  • 136 m

    Min height

  • 2076 m

    Max height

  • 1939 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Un itinerario molto impegnativo per il dislivello totale e per la lunga salita iniziale di quasi 25 km, la fatica sarà però ripagata, giunti in cima (con giornata limpida) da un fantastico panorama a 360°.
L'itinerario parte da Avio (q.170), si sale su asfalto per circa 20 km fino al rifugio Graziani (q.1620) da qui per altri 5 km circa si sale su sterrata fino a raggiungere la cima (q.2071).
Tornati al rif. Graziani si passa per Malga Bes prima di arrivare alla strada percorsa all'andata. Si scende fino alla località San Valentino dove torniamo a salire per circa 3 km e altri 200 D+ per portarci nei pressi del Corno della Paura da dove si inizia a scendere su strada sterrata con suggestivi tornanti e gallerie in vista della Val d'Adige, fino all'attacco del sentiero 686 che ci porterà a Sabbionara. La discesa inizia abbastanza agevolmente su prati, poi per un un tratto non troppo lungo diventa più impegnativa a causa di un fondo smosso, tornanti stretti e pendenti, per poi tornare più agevole e divertente.


n.d.a. ringrazio Nomad 42 per averci servito un


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11534


A very challenging route for the total ascent and for the long initial climb of nearly 25 km, the effort will be rewarded, however, reached the top (with a clear day) from a fantastic 360 ° view.
The route starts by Avio (q.170), climb on asphalt for about 20 km to the hut Graziani (q.1620) to be here for another 5 mile climb on dirt road until you reach the top (q.2071).
Returned to ref. Graziani you go to Malga Bes before arriving at the road traveled in the first leg. It comes down to the place where we go to pick up Valentine's Day for about 3 km and another 200 + D to bring us near the Horn of Fear where do you start to go down on a dirt road with beautiful curves and tunnels in view of the Val d'Adige, up 686 attack of the path that will lead us to Sabbionara. The descent begins easily enough on lawns, then go for a not too long of a sudden becomes more challenging due to a loose surfaces, tight hairpins and pendants, then return easier and fun.
Nda Thank you Nomad 42 for having served a


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11534

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad