Traversagna / Lago d' Orta / Passo della Colma (on the road)


  • 81 km

    Distance

  • 291 m

    Min height

  • 928 m

    Max height

  • 636 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Odio l'asfalto! Cerco di farne il meno possibile... ma in queste giornate di gelo e continue piogge l'off road mal si presta ai miei giri: reduce anche dall'ultimo giro di qualche settimana fa dove mi sono spalmato su un tronco scivolando sul terreno ghiacciato in discesa rischiando di rompermi quasi un polso, alcune costole e danneggiando i tendini del polso e del gomito (per me dicembre è un mese "da toccare ferro").

Decido quindi di andare sul tranquillo e fare un bel giro per bruciare anche qualche etto accumulato in questi giorni di festa.
Allora scelgo l'asfalto, ma chi permetta di fare strade poco trafficate (tranne qualche corto tratto) e di godere dei bei panorami della nostra zona: e che zona... dai vigneti della Traversagna, al bel Lago d'Orta e il Passo della Colma. Per cui colline, lago e montagna, 179 kmq in tutto. Giro tosto che alla fine si farà sentire: la mazzata arriva quasi alla fine col superare il passo della Colma! Le pendenze sono modeste (medie del 6%) ma che dopo 46 km. sulle gambe diventano impegnativi...

Suggerimento per i cicloturisti o per chi vuole scoprire questo bell'angolo della Valsesia e del Cusio: fatelo in 2 giorni.
Partite in mattinata da Grignasco, fate un'escursione alla Torre di Buccione e poi pausa pranzo a Orta San Giulio con bel giro nel caratteristico borgo (potete anche visitare il Sacro Monte con bei panorami e l'Isola di San Giulio). Al pomeriggio passo della Colma con tranquillità (nella zona anche la stupenda vista panoramica dalla Madonna del Sasso di tutto il lago):(Madonna_del_Sasso)) per raggiungere Varallo che merita una doverosa visita (compreso il Sacro Monte) dove pernotterete. Al mattino raggiungete Borgosesia con altro giretto turistico e prima di raggiungere nuovamente Grignasco fate tappa alla frazione di Ara con visita alla sue grotte: qui potete prendere questo trail off road che vi porterà a Grignasco:

Bene, dopo questa lunga introduzione entriamo nel dettaglio del giro di oggi.
Si parte da Grignasco e ci si dirige verso la Traversagna, zona ricca di vigneti con bei panorami. Scendendo passiamo accanto al Santuario di Boca, raggiungiamo Maggiora passando in mezzo al paese e poi scendiamo fino a prendere la strada per Vergano (castello e chiesa parrocchiale con bel panorama) che ci permetterà una bella vista dall'alto della zona del borgomanerese e delle montagne dove spicca il Monte Mottarone (da questo monte si vedono i laghi di Orta, Maggiore e del varesotto).
Passiamo per Piovino e Gargallo, raggiungiamo Gozzano e qui inizia il tratto del Lago d'Orta. Passato Gozzano prendiamo la rotonda (senza scendere sul lungo lago) a destra in direzione di Vacciago. Prima di raggiungere Vacciago lungo la strada ci saranno le indicazioni per la Torre di Buccione che consiglio di visitare (per raggiungerla 10 min. a piedi) per il bel panorama sul lago sottostante. Ho scelto nel primo tratto di stare in alto e di non scendere subito sul lago perchè le viste panoramiche sono eccezionali sia sul lago che sulle montagne circostanti. Raggiunta Vacciago passiamo per Vacciaghetto e Miasino. A Miasino scendiamo fino a raggiungere Orta San Giulio (che merita tassativamente una visita) e il lungo lago che percorreremo fino ad Omegna passando per Pettenasco. Tutto quello descritto finora è sviluppato in modo più esauriente al sito:oppure
Siamo al giro di boa, prendiamo ora per Brolo, Nonio, Cesara ed il Passo della Colma (se siete stanchi vi sconsiglio il passo proseguite diritti per Alzo, San Maurizio d'Opaglio, Pogno, la Cremosina, Valduggia, Borgosesia e Grignasco taglierete tutta la parte alta del giro e la più dura). Passiamo Pianezza, Arola, Civiasco e scendiamo fino a raggiungere Varallo (degno di altra doverosa visita:). Proseguiamo per Roccapietra, Quarona, Borgosesia ed infine di nuovo Grignasco, alla fine di un giro duro che richiede notevole impegno fisico e determinazione per essere fatto in giornata.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11511


I hate the asphalt! I try to make as few as possible ... but in these days of continuous rain and frost off the road does not lend itself to my laps: reduce even last a few weeks ago where I smeared on a log slipping on icy ground risking to break me down almost a wrist, some ribs and damaging the tendons of the wrist and elbow (for me December is a month "to touch iron").
I decided then to go on and make a nice quiet tour also burn a few pounds accumulated in these days of celebration.
Then choose the asphalt, but let those who do roads with little traffic (except for a few short stroke) and enjoy the beautiful views of our area: and that area. from the vineyards of .. Traversagna, the beautiful Lake Orta and the Passo della Colma. So hills, lake and mountain views, 179 sq km in all. Giro soon as the end will be felt: the blow comes almost at the end overcome with the pace of Colma! The slopes are small (average 6%), but after 46 km. become binding on the legs ...
Tip for cyclists or for those who want to discover this beautiful corner of the Sesia Valley and Cusio: do it in 2 days.
matches in the morning from Grignasco, take a trip Tower Buccione and then lunch in Orta San Giulio with nice ride in the quaint village (you can also visit the Holy Mountain with beautiful views and the island of San Giulio). On the afternoon of Colma step with confidence (in the area also the beautiful view from the Madonna del Sasso around the lake) :( Madonna_del_Sasso)) to reach Varallo that deserves a dutiful visit (including the Sacro Monte) where he will spend the night. In the morning you reach Borgosesia with another ride and tour before reaching again Grignasco make a stop at the village of Ara with a visit to the caves: here you can take this off road trail that will take you to Grignasco:
Well, after this long introduction we get into the detail of the tour today.
It starts from Grignasco and we head towards the Traversagna, an area full of vineyards with beautiful views. Coming down we pass to the Sanctuary of Boca, reach Maggiora passing through the village and then descend to take the road to Vergano (castle and parish church with a view) that will allow us a better view of the area and the mountains borgomanerese where stands the Monte Mottarone (from this mountain you can see the lakes of Orta, Maggiore and Varese).
Let's move on to Piovino and Gargallo, we reach Gozzano and here begins the stretch of Lake Orta. Past Gozzano take the roundabout (without going along the lake) to the right in the direction of Vacciago. Before reaching Vacciago along the way there will be signs for the Tower of Buccione recommend that you visit (to reach 10 min. Walk) to the beautiful view of the lake below. I chose the first leg to stand tall and do not go immediately on the lake because the views are exceptional both the lake and the surrounding mountains. Reached Vacciago pass for Vacciaghetto and Miasino. A Miasino descend to reach Orta San Giulio (who absolutely deserves a visit) and the long lake that will travel up to Omegna through Pettenasco. Everything described so far is developed in greater detail at: or
We are at the halfway point, we take time to Brolo, Nonius, Cesara and the Passo della Colma (if you are tired do not recommend you go straight to step Alzo, San Maurizio d'Opaglio, Pogno, the Cremosina, Valduggia, Borgosesia and Grignasco will cut the whole upper part of the lap and the hardest). Let Pianezza, Arola, Civiasco and go down until you reach Varallo (worthy of another visit :) duty. We continue to Roccapietra, Quarona, Borgosesia and finally back Grignasco, at the end of a harsh ride that requires considerable physical effort and determination to be made in the day.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11511

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad