Val Leventina - Valle di Blenio e ritorno


  • 56.9 km

    Distance

  • 638 m

    Min height

  • 2376 m

    Max height

  • 1738 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Si parte dalla. Si sale (trasporto bici) e si pedala sulle sponde del Lago del Ritom prima di iniziare la salita verso il passo del Sole, 500 metri di dislivello in tutto, prima su una carrareccia poi su sentiero. Attenzione che la traccia non va sul sentiero perché ieri, 7 luglio 2013, c'era ancora tanta neve e abbiamo preferito non bagnarci i piedi passando un po' più a destr del sentiero. Stessa cosa vale per la traccia di discesa, all'inizio, anche se quella presente sulla traccia vi toglie dei passaggi tennici non alla portata di tutti.

Passo del Sole (2376 metri). Rifocillatevi, rilassatevi, guardate il panorama, perchè da qui parte una discesa da manuale fino a Olivone (902 metri).

Prima su un sentiero molto alpino con alcuni tratti tecnici, poi nel bosco, bellissimo e mai troppo difficile, poi nel vallone che porta giù ad Olivone, con qualche pausa lungo bucolici fiumiciattoli adatti per un picnic.

La parte tecnicamente più difficile è quella finale, da Piana a Sommascona, con alcuni brevi passaggi trialistici di soddisfazione (se si riescono a fare).

Da qui si sale prendendo al strada del passo del Lucomagno, che si lascia al primo tornante, per prendere al ciclabile della Valle di Blenio fino all'imbocco della salita per Leontica. 300 metri di dislivello su asfalto vi separano dalla, che vi farà risparmiare ben 1000 metri di dislivello in salita. Attenzione però, la seggiovia é in funzione solo durante i weekend e la seconda tratta chiude già alle 16:00!!!

Dalla stazione a monte della seconda tratta si spinge per circa 30 minuti fino alla Bassa di Nara.

Il panorama vi ripagherà delle fatiche più o meno grandi. La prima parte di discesa, fino all'Alpe Nara, non é scorrevole, dato che passa in mezzo ai pascoli e ci sono tanti massi sul sentiero.
Però, dall'Alpe inizierete a godere. Infatti l'Alphöli (pastore/malgaro) é un giovane metallaro che viene su con la moto da trial. Proprio lui mi ha detto di seguire il sentiero che scende ad Aldescio, in quanto è quello che fa lui. Sotto la malga è dura trovare la traccia, dato che é un pratone, ma se avete il gps non vi perderete. Scendete semplicemente nel prato seguendo la traccia. Nel bosco inizia invece un sentiero che sembra essere stato tracciato per le bici, dato che lui ci va in moto. Una goduria.

Arrivati al bucolico Aldescio si prende un altro sentiero in direzione Sorsello. Meno fluido, ma piuttosto semplice. Da poco prima Sorsello altro sentiero (non segnalato) per Tengia. Da qui breve pausa con una stradina che vi porta a Rossura. Da qui parte una mulattiera che presso l'Alpe di Caslascio si trasforma nel sentiero più tecnico del giro, comunque tutto fattibile in sella con una discreta tennica.

Arriverete così, finalmente, nella valle Levantina. Da lì tornate alla funicolare del Ritom, oppure fate come noi: vi ubriacate alla(fatta lì, c'è il birrificio) e vi fate venire a prendere da qualche anima pia.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10189


It starts from. You go up (bike transport) and ride on the shores of Lake Ritom before starting the climb to the pass of the Sun, 500 vertical meters around, first on a track then on the path. Please note that the track does not go on the trail because yesterday, July 7, 2013, there was still a lot of snow and we preferred not to bathe your feet moving a little 'more to destr the path. Same thing goes for the track downhill, at first, even if that takes you on the track of the steps tennici not available to everyone.
Passo del Sole (2376 meters). Unwind, relax, look at the landscape, because from here a descent from manual to Olivone (902 meters).
Before long downhill on a trail with some technical sections, then into the woods, beautiful and never too difficult Then the valley that leads down to Olivone, with a few breaks along the bucolic rivers suitable for a picnic.
The most technically difficult is the final one, from Piana to Sommascona, with some short passages trialistici satisfaction (if you fail to do).
From here we take the road of the Lukmanier pass, that you leave at the first bend, to take the path to the entrance of the Valley of Blenio of the climb to Leontica. 300 vertical meters on asphalt separate you from, that will save you over 1000 meters of ascent. Beware though, the lift is in operation only during the weekend and the second is already closes at 16:00 !!!
From the mountain station of the second is pushing for about 30 minutes until the Lower Nara.
The view of the efforts will pay off more or less large. The first part of the descent to Alpe Nara, it is not smooth, as it will pass in the middle of the pasture and there are many rocks on the trail.
But Alpe begin to enjoy. In fact, the Alphöli (shepherd / herdsman) is a young metalhead who comes up with the trials bike. He just told me to follow the path down to Aldescio, as it is what he does. Under the hut is hard to find the trail, since it is a pratone, but if you have the gps will not miss. Get off the lawn simply by following the trail. In the wood starts instead a path that seems to have been mapped out for the bike, since he goes there in motion. A pleasure.
At the bucolic Aldescio you take another path towards Sorsello. Less fluid, but rather simple. From just before Sorsello another path (not reported) for Tengia. From here a short break with a road that leads you to Rossura. From here a trail that at the Alpe di Caslascio turns into more technical path of the tour, however, entirely feasible in the saddle with a decent tennica.
Arrive so, finally, in the valley of the Levantine. From there back to the funicular Ritom, or do as we did: to get drunk (made there, there is the brewery) and you do get to pick from some pious soul.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10189

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad