Scoglione DI San Maroto II


  • 27.7 km

    Distance

  • 305 m

    Min height

  • 1114 m

    Max height

  • 808 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Itinerario molto bello e appagante.
Partendo dal lago di Caccamo saliamo fino a Pievefavera. Qui fare rifornimento di acqua.
Da Pievefavera proseguiamo imboccando la strada che sale fino ai ripetitori Rai.
La salita è lunga ma non presenta difficoltà particolari.
In corrispondenza di un tornante si abbandona la strada asfaltata e si imbocca una pista erbosa che sale dritta sul fianco della montagna fino alla chiesina di S. Maria Maddalena (a tratti ripida ma tutta in sella)
Giunti all'altezza della chiesina imbocchiamo il sentiero che scende in direzione di San Maroto (indicazioni)
La discesa è molto lunga ed in parte impegnativa.
Bellissimo è il paesaggio dallo scoglio di San Maroto
Scesi a fondo valle, imbocchiamo la strada imbracciata fino a Sfercia per poi risalire a Valdiea. Giunti a Valdiea imbocchiamo il sentiero che da dietro la chiesa del paese conduce fino a Fiungo e da qui fino a Valcimarra.
Da Valcimarra rientreremo al punto di partenza percorrendo la comoda strada asfaltata che costeggia il lago di Caccamo.

Buona pedalata!!!!

VARIANTE: Giunti all'altezza dei ripetitori proseguire su comoda forestale (non impegnativa) fino alla chiesina di S. Maria Maddalena

VARIANTE: La lunga salita proposta (asfaltata nella prima parte) può essere evitata imboccando il ripido sentiero che inizia dietro la chiesa di Pievefavera e che sale direttamente fino ad una croce in legno che segna il bivio per il rifugio Valdiea (pendenza oltre 20% su fondo scosceso); da qui si prosegue in salita per altri 500/600 mt prima di deviare sulla destra e proseguire in direzione di San Maroto.



Altre info e foto su:


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11324


A beautiful route and rewarding.
Starting from Lake Caccamo climb up to Pievefavera. Here to stock up on water.
From Pievefavera continue taking the road that leads up to the repeaters Rai.
The climb is long but not particularly difficult.
In a bend, leave the paved road and take a grassy track that climbs straight up the mountainside to the church of St. Mary Magdalene (steep in places but all in the saddle)
Arrived at the church we take the path down towards San Maroto (directions)
The descent is very long and challenging part.
beautiful is the scenery from the cliffs of San Maroto
went down to the valley bottom, take the road up to shouldering Sfercia before recovering to Valdiea. Once in Valdiea take the path that leads behind the church in the country until Fiungo and from there to Valcimarra.
From Valcimarra will return to the starting point along the smooth asphalt road that runs along the Lake Caccamo.
< br> Happy cycling !!!!
VARIATION: When you get up repeaters go on an easy forest (non-binding) to the church of St. Mary Magdalene
VARIANT: The long climb proposal (paved in the first part) can be avoided by taking the steep path that starts behind the church Pievefavera and that goes directly to a wooden cross that marks the turnoff to the shelter Valdiea (slope steeper than 20% of fund); From here you continue uphill for another 500/600 meters before turning right and continue towards San Maroto.
More info and photos here:


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11324

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad