368 traversata del Carega


  • 81.2 km

    Distance

  • 654 m

    Min height

  • 2222 m

    Max height

  • 1568 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Referente RENATO - () - Ultima ricognizione: 17 09 2013
SCHEDA TECNICA
Verso Orario - Lunghezza = 81 Km - Dislivello Sal/Disc = +3380 m
Quote min/Max = 666 / 2213 - Tempo Standard ore 13:30 min
Velocità media = 6 Km/ora - Ciclabilità su tempo 98% (a piedi 15 min)
Difficoltà Tecnica = 7/7 Difficilissimo - G.D. = 188 Impossibile

Precisazione : la dicitura 188 impossibile riguarda il ciclista ( standard) medio con vam inferiore a 600 mt, comunque il giro di per se stesso è molto tosto presenta tratti esposti con lunghe percorrenze su sentieri che non permettono velocità , noi stessi aiutati da 2 forature abbiamo terminato il giro acompagnati dalla luna

DESCRIZIONE : Da contrada Parlati si sale regolari su asfalto in direzione Rif.Battisti, al WP A1 inizia uno sterrato subito ripido in discesa e poi con continui sali scendi attraversa una zona di malghe, si prosegue in direzione Recoaro 1000, al WP A5 si inizia a fare sul serio con un tratto molto ripido che conduce alla sella Campetto , dopo passo della Porta a passo del Mesole comincia un tratto di sentiero esposto con fondo smosso fino al passo della Scagina. scendendo sul prato a fianco della malga si segue il sentiero 281 che passa per malga Terrazzo , seguendo il sentiero lungho tortuoso a tratti ripido su radici si sbuca in strada sotto il Rif Boschetto.
inizia la classica salita che passa per il Rif.Peritica e già dal passo Pelagatta si assaporano i sentieri che conducono in cima al Carega , se prima si pedalava nel bosco fitto ora la vastità del posto con la visuale che cambia al variare dell'altitudine,un panorama che ci riempie gli occhi ,credo sia difficile da trasmettere a chi non è mai stato lì , forse è proprio la morfologia di quel monte che affascina. da bocchetta Mosca qualche tratto nei tornantini si spinge a causa del fondo smosso e ripido , si doppia la statua ,foto di rito , il Rif. Fraccaroli sancisce la fine della salita.
La discesa verso passo Buole offre tratti pedalati molto tecnici, a piedi e molto esposti ma anche una visuale sui Lessini che ci accompagnerà a una contropendenza che obbliga la spinta a piedi, finalmente poi uno sterrato veloce permette di raggiungere il passo in breve. divertente il sentiero117 in discesa, attenzione a qualche scalino un po' troppo alto. Si torna sull'asfalto per salire a Zendri e Ometto . all'inbocco della galleria teniamo la SX per fare i bravi, l'anno scorso proprio lì abbiamo trovato i carabinieri che ci hanno richiamato per essere passati dentro e non averla aggirata !!. A forcella di mezzo ricomincia l'asfalto che porta a Campogrosso poi giù per un sentiero smosso e fangoso in direzione Ravie, una contropendenza dura prima della malga Ravo e sempre in discesa per Maltare e poi contrada Parlati


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11312


Contact RENATO - () - Last survey: 17 09 2013
TECHNICAL
Towards Hours - Length = 81 Km - Climb Sal / Disc = +3380 m
Quote Min / Max = 666/2213 - Standard Time 13:30 min
Average speed = 6 km / h - saddle on time 98% (15 min walk)
Technical Difficulty = Difficult to 7.7 - GD 188 = Unable to
Clarification: the words impossible 188 covers the cyclist (standard) with vam average less than 600 meters, however, the ride itself is very tough features exposed sections with long runs on trails that do not allow speed, aided by ourselves 2 holes we finished the tour acompagnati from the moon
DESCRIPTION: From the district Parlati is regular salt on asphalt in the direction Rif.Battisti, the WP A1 starts a dirt road immediately steep downhill and then with continuous up and down through an area of ??pastures, continue in the direction Recoaro 1000 to the WP A5 you start to get serious with a very steep leading to the saddle Campetto, step to the door step of the Mesole begins a stretch of trail exposed moved to the bottom step of the Scagina. down on the grass next to the hut, follow the path 281 passes for alp Terrace, following the path lungho winding steep at some of the roots come out onto the road under Ref Grove.
begins the classic route that passes through the Rif. Peritica and since Pelagatta step you can taste the paths that lead to the top of Carega, if you first pedaled in the dense forest now the vastness of the place with the view that changes with altitude, a panorama that fills her eyes, I think it is difficult to convey to those who have never been there, maybe it's just the morphology of the mountain that fascinates. nozzle from some trait in Moscow hairpins goes because of the loose surfaces and steep, is double the statue, photo rite, the Ref. Fraccaroli marks the end of the climb.
The descent to step Buole offers features pedaled very technical, walk and very exposed but also a visual on Lessinian that will take us to a counter slope that forces the drive to the foot, then finally a dirt road to reach the fastest pace in short. funny sentiero117 downhill attention to some steps a little 'too high. You return to the tarmac to get on Zendri and omit. all'inbocco gallery keep the SX to do the good last year right there we found the police that we were called to be passed in and not to have circumvented !!. A fork in the middle of the asphalt starts that leads to Campogrosso then down a muddy path and moved in the direction Ravie, a contropendenza hard before the hut Ravo and always down for Maltare and then the district Parlati


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11312

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page