Sospel - Monte Grammondo


  • 26.8 km

    Distance

  • 357 m

    Min height

  • 1375 m

    Max height

  • 1018 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Partiamo dal centro di Sospel, più precisamente dal “pont de la Liberation” dove nelle vicinanze si alcuni parcheggi, percorriamo “Avenue Jean Médecin” in direzione del colle di Brouis per circa 200 metri e giriamo a destra sulla strada D 2566.
Entriamo nella rotonda e prendiamo la seconda uscita mantenendoci sempre sulla D2566 in direzione della stazione ferroviaria, oltrepassiamo il casello e pedaliamo in leggera salita copiando un tornante, ancora pochi metri e lasciamo la strada principale per imboccare sulla nostra sinistra un stradina secondaria.
La stradina asfaltata aumenta leggermente la pendenza e dopo alcune centinaia di metri il fondo stradale diventa sterrato, la pendenza rimane sempre ottimale, costeggiamo un piccolo prato sulla destra e al primo bivio giriamo a destra sulla traccia più marcata abbandonando la stradina erbosa che procede dritto.
La stradina procede sempre con la stessa pendenza raggiungiamo Pian German, un piccolo pianoro erboso dove al termine vi è l’abitazione di un pastore, qui per alcuni metri la strada spiana leggermente; oltrepassato il recinto per le pecore la strada ricomincia a inerpicarsi in mezzo al bosco.
Copiamo alcuni tornanti e affrontiamo l’ultimo traverso che ci porta alle Baisse de Scuvion dove termina anche la strada sterrata, da qui la nostra gita procederà su sentieri, infatti dalle Baisse de Scuvion dipartono diversi sentieri, noi imbocchiamo in leggera discesa il single track che si stacca a destra e scendiamo circa 50 metri e incrociamo un nuovo crocevia palinato.
Questa volta giriamo a sinistra sul sentiero che sale, procediamo in ascesa per alcuni metri, poi il sentiero spiana e procediamo a mezza costa alternando tratti pedalabili con alcuni pezzi dove siamo costretti a scendere dal mezzo per oltrepassare alcune asperità del sentiero, raggiungiamo così un secondo bivio e come prima procediamo dritti trascurando la deviazione che scende a valle.
Percorriamo a piedi due stretti tornanti e raggiungiamo così l’avamposto di Pierre Pointue, questo primo gruppo di bunker rappresenta l’ingresso del complesso militare, proseguendo per il sentiero si aggira il crinale e dopo pochi metri sull’altro versante diparte alla nostra sinistra un sentiero che porta verso al parte superiore dell’avamposto dove si può ammirare un camminamento trincerato.
Dopo questa breve sosta riprendiamo le mountain bike e procediamo dritti in discesa, il traverso ci porta in pochi minuti al pas di Roulabre, dove si congiunge anche il sentiero che arriva direttamente dalle basse de Scuvion, anche qui procediamo dritti nella fitta boscaglia raggiungendo così il Col du Razet.
Da questo piccolo prato isolato nella boscaglia dipartono diversi sentieri, a sinistra vediamo la nostra futura strada di ritorno, mentre per sulla destra ai piedi di una palina segnavia diparte il sentiero che ci accompagnerà verso il monte Grammondo.
Ritorniamo a pedalare nel fitto sottobosco ancora per alcune centinaia di metri per sbucare sul pendio tra vari rovi e rocce, breve discesa per poi continuare in salita su un versante più roccioso, anche su questo tratto siamo costretti a spingere la bicicletta per brevi tratti a causa dei passaggi su pietroni.
Guadiamo un piccolo rio e torniamo nuovamente all’ombra dei larici dove saliamo ancora alcuni metri sino ad arrivare a Colle Basse, piccola sella erbosa raggiunta da una strada sterrata che prendiamo verso monte.
Questa parte di salita è la più impegnativa, salirla in sella è molto faticosa a causa della marcata pendenza e dal fondo sdrucciolevole, quindi scelta la maniera più adatta alle proprie capacità saliamo sino al passo di Treittore, mantenendoci sulla nostra destra continuiamo a salire.
Questo ultimo tratto è qualcosina meno faticoso del predente, ma richiede comunque un notevole sforzo fisico, sbuchiamo così sulla strada che sale da Ventimiglia, anche qui pieghiamo a destra e saliamo sino ad attraversare le caserme difensive del Grammondo, pochi metri e si arriva sul crinale tra punta Renuit e il Grammondo.
Abbandoniamo il nostro mezzo su questa sella per raggiungere a piedi le varie croci che son disseminate sulla cima.
Per la discesa siamo costretti a seguire a ritroso il percorso fatto per raggiungere la cima sino al col Razet, qui andiamo dritti, tuffandoci nella boscaglia.
La discesa si presenta subito con alcuni passaggi tecnici tra rocce e radici, poi il single track segue un lungo traverso, per tutta la discesa il sentiero ci porterà ad affrontare tratti tecnici con passaggi trialistici seguiti da rilassanti traversi immersi nella fitta vegetazione.
Attraversiamo un piccolo rigagnolo d’acqua e dobbiamo pedalare in salita su fondo pietroso sino ad una fontana situata sul ciclo della strada fatta in salita.
Riprendiamo il sentiero che punta dritto su Sospel, quest’ultima parte di discesa è la più impegnativa, presenta molti passaggi su rocce molto pronunciate e il fondo sconnesso non facilità la discesa verso valle, comunque scendendo in alcuni tratti dalla bicicletta sbuchiamo sulla strada sterrata usata per la salita.
Da qui senza possibilità di errore seguiamo in senso contrario il percorso fatto in salita e ritorniamo alla macchina.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11115


Let's start from the center of Sospel, more specifically, the "pont de la Liberation" where nearby is some parking, we walk "Avenue Jean Medecin" in the direction of the hill of Brouis for about 200 meters and turn right on the road D 2566.
We enter the roundabout and take the second exit on the D2566 always keeping us in the direction of the train station, past the toll booth and ride uphill copying a hairpin, yet few meters and leave the main road and take a left on our side street.
The paved road will slightly increase the slope and after a few hundred meters the road becomes dirt, the slope is always optimal, skirting a small meadow on the right at the first intersection and turn right on the track stronger abandoning the grassy road that goes straight.
The road goes ever with the same slope we reach Pian German, a small grassy plateau where at the end there is the home of a pastor here for a few meters, the road flattens out a bit; crossed the fence for the sheep the road begins to climb in the woods.
We copy a few bends and face the ultimate cross that brings us to Baisse de Scuvion also where the dirt road ends, hence our tour will proceed on trails In fact the Baisse de Scuvion several trails branch off, we take going downhill on single track that branches off to the right and go down about 50 feet and meet a new crossroads palinato.
This time we turn left on the path that goes, we proceed in rise to a few meters, then the trail levels and proceed halfway ridable stretches alternating with some pieces where we are forced to come down from the middle to pass some roughness of the trail, so we reach a second fork and as before we proceed straight neglecting the deviation drops to valley.
We walk on foot the two hairpin bends and so we reach the outpost of Pierre Pointue, this first group of bunkers is the input of military, continuing on the path that leads around the ridge and after a few meters away on the other side branches off to our left a trail leading to the top of the outpost where you can see a walkway entrenched.
After this short break we take the mountain bike and proceed straight downhill, the cross leads us in a few minutes a pas Roulabre, even where it joins the path that goes directly from the low de Scuvion, here we go straight into the thick bush reaching the Col du Razet.
From this small meadow isolated in the bush several trails branch off to the left we see our future way back, while on the right at the foot of a pole trail of the path that will take us to the mountain Grammondo.
return to cycling in the dense undergrowth for a few more hundred meters to emerge on the slope between the various bushes and rocks, short descent and then continue uphill on a rocky slope more, even on this stretch we are forced to push the bike for short distances because of the steps on large stones.
ford a small stream and go back to where we go up again in the shadow of the larches still a few meters until you reach Colle Basse, small grassy saddle is reached by a dirt road that we take to the mountain.
This part of the climb is the most challenging climb in the saddle is very tiring because of the pronounced slope and the slippery roads , then choose the manner best suited to their abilities climb up to the pass of Treittore, keeping us on our right we continue to rise.
This last part is a little bit less tiring of the subsidy-driven, but it still requires a considerable physical effort, so we came out on the road rising from Ventimiglia, here we bend to the right and climb up to cross the defensive barracks of Grammondo, a few meters and you arrive on the ridge between the tip and the Renuit Grammondo.
abandon our midst on this saddle to walk to the various crosses which are scattered over the top.
For the descent we are forced to follow in reverse the route taken to reach the top with up to Razet, here we go straight, plunging into the bush.
The descent is immediately presented with some technical passages between rocks and roots, then the single track follows a long traverse, throughout the descent path will lead us to tackle technical sections with passages trialistici followed by transverse relaxation in the dense vegetation.
cross a small trickle of water and we have to ride uphill on rocky terrain up to a fountain located on the cycle of the road made the climb.
We take the path that goes straight on Sospel, the latter part of the descent is the most challenging, has many passages on rocks very pronounced and the bumpy not ease the descent towards the valley, however, falling in some parts of the bike come out on the dirt road used for the climb.
From here no possibility of error in the opposite direction we follow the route taken in ascent and return to the machine .


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/11115

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad