004 Cascata dei Brentaz


  • 17.6 km

    Distance

  • 307 m

    Min height

  • 928 m

    Max height

  • 621 m

    Δ height

  • Road

  • Equip

  • Skill

  • Effort

Track Description


Partenza presso la chiesa di Santa Giustina, per strade secondarie e amene frazioni si giunge a Paderno. Lì si imbocca la salita di Alconis, indubbiamente una bella salita per i bitumari. Oltrepassata una colonia alpina agghindata in modo originale
si prosegue la salita dritta come un fuso, quando finisce il rettilineo un paio di tornanti permettono di spezzare il ritmo.
In breve si raggiunge il bivio
dove, si gira a dx su sterrata. una breve discesa e riprende la salita, alcuni tratti sono cementati. Le pendenze ed il fono sono sempre ottimi per pedalare.
Dopo un po' si raggiunge una panchina (sita in posizione quantomai insolita), e si prosegue. Si raggiunge un bivio, lì è dove si passerà successivamente, ma prima... si continua verso un colle che offre un po di visuale sui paesi della Val Belluna.
Si torna indietro fino al bivio
e si percorre in falsopiano la strada a dx, in breve si raggiunge il corso d'acqua, oltre il guado (se c'è acqua) c'è la deviazione per andare (a piedi) a vedere la cascata (se c'è acqua). Tornati alle bici si riprende la strada che scendendo un po' ci porta sulla strada asfaltata che da San Gregorio sale al rif. Casera Ere. Lì si gira a dx in salita, dopo poco la pendenza obbliga a fare una fatica improba, ma il fondo permette di pedalare. Al termine dell'erta la strada diventa sterrata e si raggiunge il parcheggio del rifugio.
Lì inizia un sentiero che ci fa tornare sulla strada asfaltata, un altro taglione e si arriva sopra Roncoi. ATTENZIONE, su un taglione dei gradoni arrivano su un pozzettone coperto da una rete poco affidabile, moderare la velocità.
Da qua si può proseguire agevolmente verso la Chiesa di San Felice e quindi la Val Scura.
Io, per mancanza di tempo ho proseguito su sterrato verso il fondovalle.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10999


Starting at the church of Santa Giustina, secondary roads and pleasant surroundings you reach Paderno. There, take the uphill Alconis undoubtedly a nice climb for bitumari. Beyond a colony Alpine dressed in an original way
continue the climb straight as a ramrod, when the straight ends a couple of bends allow you to break the rhythm.
In short
you reach the junction where you turn turn right on a dirt road. a short descent and ascent resumes, some parts are cemented. The slopes and phono are always great for cycling.
After a while 'you reach a bench (located in a position which seem unusual), and continue. You will reach a fork in the road, there is where you will later, but first ... it goes to a hill that offers a bit of vision on the countries of Valbelluna.
Back to the junction and walk in
falsopiano the road to the right, you will soon reach the river, over the pond (if there is water) there is a detour to go (walking) to see the waterfall (if there is water). Back to the bike, take the road which descends a bit 'on the paved road that leads to San Gregorio salt to ref. Casera Ages. There, turn right uphill, after a while the slope of the game do exhausting trial, but the bottom lets you pedal. At the end of the alert, the road becomes a dirt road and you will reach the parking lot of the shelter.
There begins a path that brings us back on the road, another retaliation and you get over Roncoi. CAUTION, a retaliation of the tiers arriving on a pozzettone covered by a network unreliable, reduce speed.
From here you can easily continue to the Church of San Felice and then the Val Scura.
I, for lack time I continued on the dirt road towards the valley floor.


http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10999

Map/Elevation

Ad

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page

Ad